Non riceve alcun finanziamento pubblico
Direttore responsabile:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram

Vasto incendio nell'aquilano, 5 aerei Canadair e 2 elicotteri sul posto

Il rogo dovrebbe essere di origine dolosa

Un incendio che dura ormai da tantissime ore: in provincia de L’Aquila è divampato un rogo nel pomeriggio di ieri e anche questa mattina all’alba è stato necessario tornare sul posto per spegnere le fiamme. Si parla di centinaia di ettari di bosco che sono andate in fumo, per la precisione in una zona montana al confine tra due comuni aquilani. Il fuoco ha riguardato un fronte molto ampio, al punto da rendere inevitabile l’intervento di cinque aerei Canadair, un elicottero della Protezione civile dell’Abruzzo e un altro dell’Esercito e ben cinque squadre di pompieri. 

Tra l’altro, non bisogna neanche dimenticare il prezioso contributo di otto volontari che hanno messo a disposizione le loro forze. Nella stessa zona si era propagato un incendio non molto diverso circa quindici anni fa. In questo caso, l’ipotesi prevalente è quella del dolo, come ricostruito dai carabinieri del Niap (Nucleo investigativo antincendio boschivo). Sembra per il momento escluso il caldo come responsabile di quanto accaduto: la notizia di due ragazzi fuggiti dal luogo in cui le fiamme si sono sviluppate è stata invece smentita dopo qualche ora. Il mese di luglio si conclude nel peggiore dei modi dal punto di vista delle aree boschive italiane, visto che sono sempre più numerose le parti d’Italia in cui si sono registrati questi episodi.

sr - 1230981

AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency
Simili