Non riceve alcun finanziamento pubblico
Direttore responsabile:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram LinkedIn

Iss, dopo 14 anni Russia riesce a lanciare modulo "Nauka"

Si tratta del maggior componente in assoluto per il Paese - VIDEO

Nel corso del tardo pomeriggio di ieri, mercoledì 21 luglio 2021, la Russia ha perfezionato con successo il lancio del modulo multifunzionale “Nauka”, operazione portata a termine presso il cosmodromo di Baikonour, nel Kazakistan (leggi anche la notizia pubblicata da AVIONEWS). Il dispositivo raggiungerà la Stazione spaziale internazionale (Iss), ma non è stato un semplice lancio per Mosca, visto che si sta parlando del componente di maggiori dimensioni per quel che riguarda questo Paese in relazione alla missione spaziale. 

Come reso noto dall’agenzia statale russa "Roscosmos", il modulo è stato spedito in orbita poco prima delle 18:00 (orario di Mosca) e dovrebbero essere necessari otto giorni per l’attracco con un altro modulo, lo “Zvezda” dell’Iss. Il cosmodromo kazako ha visto il lancio tramite il razzo vettore Proton-M: la nuova data a cui fare riferimento è quella del prossimo 29 luglio, nello specifico alle 16:26 (sempre orario della capitale russa), quando Iss verrà finalmente raggiunta. Gli astronauti russi presenti nella stazione potranno beneficiare degli approvvigionamenti necessari per ricerche scientifiche di vario tipo e di laboratorio, con una serie di attrezzi da sfruttare nei prossimi mesi. 

Vale la pena ricordare che la spedizione nello spazio di "Nauka" doveva avvenire nell’ormai lontano 2007. L’operazione ha avuto luogo a 14 anni di distanza da quanto programmato a causa di una serie di problemi tecnici: nel corso di quasi tre lustri, comunque, è stato possibile modernizzare, riparare ed aggiornare tutti i sistemi del modulo in questione. 

Sullo stesso argomento leggi anche l’articolo pubblicato da AVIONEWS

Sotto, il video del lancio:


Sr - 1238093

AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency
Collegate
Simili