Non riceve alcun finanziamento pubblico
Direttore responsabile:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram LinkedIn

Corea del Sud testerà primo razzo spaziale

Seul vuole inviare satelliti spia e per rinforzare le reti mobili

Seul testerà la prossima settimana il suo primo razzo made-in-Corea del Sud. Il vettore di lancio "Nuri" a tre stadi è stato progettato dal Korea Aerospace Research Institute (Kari) e giovedì 21 ottobre trasporterà un finto satellite nello spazio. Si tratta del primo passo verso l'avvio di un programma spaziale nazionale con obiettivi a 360 gradi.

Le ambizioni di Seul riguardano l'ambito civile e militare: lanciare in orbita una costellazione di satelliti di sorveglianza - emancipandosi tecnologicamente dagli Statui Uniti- per monitorare la Corea del Nord; costruire un sistema di navigazione satellitare coreano ed una rete di comunicazione 6G; far atterrare una sonda sulla luna entro il 2030.

Sono previsti almeno quattro lanci di prova prima che il razzo venga considerato abbastanza affidabile da trasportare un vero carico utile. Il test spaziale arriva in un periodo in cui Seul sta accelerando lo sviluppo di sistemi militari missilistici balistici, dopo aver concordato con gli Stati Uniti di porre fine a tutte le restrizioni bilaterali. L'ultimo progetto di veicolo da lancio risaliva al 2013 ed era stato abortito dopo numerosi test falliti dal mezzo di produzione russo-coreana.

Gic - 1239673

AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency
Simili