It does not receive public funding
Editor in chief:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram

Russia, disastro aereo volo MH17: dati forniti da Mosca ignorati?

Approccio troppo selettivo?

Secondo una notizia apparsa oggi su "Radio Sputnik" una quantità impressionante di dati importanti forniti dalla Russia ai Paesi Bassi sul caso dell'aereo malese Boeing precipitato nel 2014 (volo MH17 - vedi AVIONEWS), sarebbe stata ignorata dalle squadre investigative. In un rapporto di Mosca comparirebbe: "Nonostante il rifiuto da parte della Russia di diventare membro del Joint Investigative Group, la Federazione dal primo giorno della tragedia ha contribuito attivamente alle indagini e negli ultimi anni ha consegnato ai colleghi olandesi moltissimi dati relativi allo schianto. Sfortunatamente, la maggior parte di queste informazioni sarebbero state ignorate dal gruppo investigativo che ha avuto un approccio troppo selettivo basato sulle prove".

Nel 2014 un aereo B-777/200ER di Malaysia Airlines, mentre sorvolava la zona orientale dell'Ucraina, fu abbattuto da un missile terra-aria, arma in quel momento utilizzata sia dalle forze armate russe che da quelle ucraine. Tutti i 283 passeggeri ed i 15 membri d'equipaggio rimasero uccisi nello schianto. L'aeromobile cessò i contatti con gli enti di controllo del traffico aereo a circa 50 km dal confine tra Ucraina e Russia e precipitò in prossimità dei villaggi di Hrabove, Rozsypne e Petropavlivka nell'Oblast di Donetsk,  in un territorio a quel tempo controllato da separatisti filo-russi durante la guerra. Con un comunicato-stampa del 20 luglio Malaysia Airlines annunciò che la sigla MH17, sarebbe stata ritirata per rispetto nei confronti delle vittime del disastro e sostituita dal 25 luglio con la sigla MH19-AMS/KUL.

RC3 - 1228347

© AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency Srl
Related
Similar