It does not receive public funding
Editor in chief:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram

India-Pakistan: rilascio del pilota prigioniero riporterà alla "pace"

Da lunedì spazio aereo totalmente riaperto

Stanno scemando le tensioni tra India e Pakistan e oggi il pilota dell'aereo Mikoyan-Gurevich MiG-21 Abhinandan Varthaman, abbattuto da un missile pakistano due giorni fa, è stato liberato e riconsegnato alle autorità indiane passando per il posto di frontiera di Attari, nel Punjab. L'annuncio del rilascio del prigioniero era stato fatto ieri dal governo di Islamabad che negli scontri con l'India ha perso un caccia, anche se non è stato specificato se si tratta di un F-16 o di JF-17; la differenza sarebbe molta, perché nel caso in cui si dovesse trattare del primo significherebbe che un aereo statunitense è stato colpito da un più datato MiG-21. Dal Pakistan, però, alcune fonti vicine al ministero della difesa hanno fatto trapelare alla stampa locale che in realtà si tratterebbe dell'aereo prodotto congiuntamente con la Cina, ovvero il JF-17 Thunder.

La riconsegna del pilota indiano è un gesto di pace che disinnescherà, molto probabilmente, la crisi tra i due Paesi, anche se dall'India hanno dichiarato di essere pronti a colpire in territorio pakistano ogni volta che avranno informazioni riguardanti attentati in preparazione. Una situazione che difficilmente potrà essere risolta con il rilascio di un prigioniero, ma al momento segna la "tregua" tra Delhi e Islamabad. Inoltre il governo del Pakistan ha anche annunciato che da lunedì saranno ripristinati tutti i collegamenti commerciali e lo spazio aereo sarà riaperto totalmente, questo a partire già da domani.

M/A - 1219378

© AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency Srl
Related
Similar