It does not receive public funding
Editor in chief:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram

Drone nello spazio aereo aeroporto Francoforte

Fermo per 45 minuti il traffico dello scalo; fenomeno in preoccupante aumento

Un portavoce di Fraport, gestore dell'aeroporto di Francoforte, ha informato che questa mattina lo scalo tedesco, il più grande del Paese e terzo in Europa, è rimasto chiuso per circa 45 minuti a causa dell'avvistamento di un drone (Uav, Unmanned aerial vehicle, velivolo senza pilota a controllo remoto, o Apr) in volo all'interno dello spazio aereo dell'aeroporto. La chiusura temporanea ha riguardato decolli ed atterraggi.

L'intromissione (inconsapevole o voluta che sia, da parte del "pilota" da remoto) di questi mezzi negli spazi aeroportuali è un fenomeno preoccupante e che minaccia gravemente la sicurezza del trasporto aereo a livello globale. L'Europa non è immune dal fenomeno; tutt'altro: al Frankfurt Airport l'ultimo episodio risale a fine marzo, quando a causa di un drone lo scalo è rimasto chiuso al traffico per una mezz'ora. Negli aeroporti tedeschi l'anno scorso segnalazioni di questo tipo sono state 158, con un preoccupante aumento dell'80% rispetto al 2017.  Ma negli ultimi mesi il caso più eclatante è stato quello occorso all'aeroporto di Londra-Gatwick tra fine 2018 e gennaio 2019, quando diversi velivoli Apr hanno tenuto in "scacco" l'aeroporto sorvolandone lo spazio aereo per giorni senza che le autorità riuscissero ad individuare gli operatori da remoto. Che sembra non siano mai stati individuati nonostante una "taglia" di 50.000 sterline a chi avesse contribuito alla loro cattura, e il rischieramento dell'esercito britannico.  Allora i collegamenti aerei cancellati furono oltre mille con  intuibili danni, e disagi ai passeggeri.

SaM - 1221406

© AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency Srl
Similar