It does not receive public funding
Editor in chief:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram LinkedIn

Europa ed Iran: Germania diplomatica e Francia disponibile

Teheran rigida, ma annuncia rilascio petroliera inglese

La data di oggi 6 settembre coincide con la scadenza (poi prorogata di altri due mesi) dell'ultimatum dato dall'Iran per salvare l'accordo nucleare del 2015 (vedi AVIONEWS).

Il 3 settembre sono arrivate altre sanzioni statunitensi a Teheran del valore di centinaia di milioni di dollari contro società, navi e privati impegnate nella vendita di petrolio alla Siria ed il presidente dell'Iran Hassan Rohani ha annunciato al mondo, in un discorso diffuso dalla televisione nazionale il 4 settembre, che è iniziata ufficialmente la "terza fase" di abbandono del patto (vedi AVIONEWS).

Oggi la Germania, che aveva già invitato il primo agosto gli Stati Uniti alla diplomazia nei confronti di Teheran rifiutando una missione militare nello stretto di Hormuz per proteggere l’approvvigionamento di petrolio degli Stati occidentali, ha esortato l'Iran a non aggravare ulteriormente la situazione. In una conferenza-stampa a Berlino un portavoce del ministero degli esteri tedesco ha dichiarato che non è troppo tardi per l'Iran lasciare la strada sbagliata che ha percorso. 

Continua il dialogo con la Francia che aveva offerto 15 miliardi di dollari (vedi AVIONEWS) e con Il Regno Unito:Teheran ha anche annunciato il 4 settembre il rilascio di 7 membri d'equipaggio della petroliera britannica "Mv Stena Impero" sequestrata lo scorso luglio mentre attraversava lo Stretto di Hormuz con un equipaggio di 23 persone, tra cui 18 cittadini indiani, tre russi, un lettone ed un filippino. 

RC3 - 1224138

AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency
Related
Similar