It does not receive public funding
Editor in chief:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube

Aeroporti chiusi ed elicotteri antincendio in Indonesia

Nazione devastata dal fuoco, sembrerebbe di origine dolosa

Alcuni incendi stanno devastando l'Indonesia ed hanno travolto villaggi, città e foreste ed il fumo tossico si sta diffondendo fino a Singapore. La scarsa visibilità ha causato cancellazioni e ritardi nei collegamenti aerei in diversi aeroporti della Nazione del sud-est asiatico ed in Malesia e molte scuole sono state chiuse.

Oggi 17 settembre 2019  il presidente indonesiano Joko Widodo si è recato in una delle zone più colpite dagli incendi a Riau, per incoraggiare le autorità a tenere sotto controllo la situazione ed ha comunicato ai giornalisti che sono stati coinvolti circa 5600 militari per aiutare le 9000 persone impegnate a combattere le fiamme, che hanno raso al suolo più di 328.700 ettari di terra a livello nazionale, ed ha fatto sapere che sono stati impiegati 52 elicotteri antincendio. Ha poi aggiunto: "Tutti gli sforzi sono stati compiuti al massimo delle possibilità, ma la misura più importante rimane la prevenzione. Abbiamo tutte le risorse per non permettere quel che è accaduto, ma non sono state attivate correttamente". Ha inoltre esortato la gente ad astenersi dall'accendere fuochi nelle torbiere o nelle foreste ed ha ordinato alle autorità di agire con fermezza contro i piromani.

Il ministro dell'ambiente e delle foreste Siti Nurbaya Bakar ha dichiarato che il ministero sta indagando su 370 imprese agricole di piantagioni sospettate di aver intenzionalmente arso nuovi impianti, di cui 103 nella provincia di Riau. La polizia ha arrestato 185 persone che probabilmente hanno provocato i roghi boschivi e potrebbero rischiare fino a 10 anni di prigione ai sensi di una legge locale sulla protezione ambientale.

RC3 - 1224374

© AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency Srl