It does not receive public funding
Editor in chief:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram

Interrogazione su contratto elicotteri nel 2018 a Doha

Si ipotizzano "omaggi milionari da Leonardo al Qatar per via libera a commessa miliardaria"

Presentata dal senatore Luigi Vitali (FI)

Il sito della Camera dei deputati riporta quanto segue:

"Ai ministri della Difesa e dell'Economia e delle finanze. 

Premesso che:

da fonti di stampa (articolo pubblicato su 'il Fatto Quotidiano' dell'8 gennaio 2020) si apprende di una fitta corrispondenza tra Leonardo SpA nella figura dell'amministratore delegato Alessandro Profumo ed il generale di brigata del Qatar Mishwat Faisal Al Hajr, che ha portato alla firma di un contratto governativo il 14 marzo 2018 a Doha, alla presenza del ministro pro-tempore della Difesa, Roberta Pinotti;

è noto anche che il Qatar ha comprato sedici elicotteri NH-90 TTH ad assetto terrestre, dodici NH-90 NFH per missioni navali, più decine di optional e servizi annessi fino ad un valore totale di 3 miliardi di Euro;

le stesse fonti rivelano che Leonardo avrebbe regalato, attraverso la sottoscrizione di un cosiddetto addendum, numerosissimi benefit al Qatar, mai comunicati nella relazione finanziaria del 31 dicembre 2018: 16 elicotteri H-125 da addestramento, che verranno pagati da Leonardo, per un valore stimato in 80 milioni di Euro; tre elicotteri AW-109 per il trasporto di personalità importanti (comprensivi della messa a disposizione di due piloti a spese di Leonardo in Europa) del valore di 19,5 milioni; 20.650.000 Euro di fondo spese garantiti per gli allievi qatariani e per il management a carico di Leonardo; altri 19 elicotteri regalati per ottenere il via libera all'acquisto di 28 elicotteri del valore di 3 miliardi e presumibilmente per ottenere il ruolo di primo posto;

l'ammontare di tutti questi omaggi supera i 120 milioni di Euro;

è nota l'accusa di corruzione internazionale nei confronti dell'ex amministratore delegato di AgustaWestland, Giuseppe Orsi, in relazione alla vicenda relativa alla fornitura di elicotteri all'India. Il processo riguardava il presunto pagamento di una tangente al capo di Stato maggiore dell'aeronautica militare indiana, Sashi Tyagi, per far ottenere alla società una commessa da 556 milioni di Euro per 12 elicotteri AW-101 nel Paese asiatico, mascherato da una sorta di 'filosofia aziendale', così come ritenuto dal giudice per le indagini preliminari nell'ordinanza custodiale,

si chiede di sapere:

se i ministri in indirizzo siano a conoscenza della situazione;

se ritengano che il comportamento dell'azienda di Stato sia eticamente e giuridicamente corretto;

se nella fattispecie siano stati osservati i canoni di trasparenza imposti dalla normativa ex-legge n. 231 del 2001;

se intendano stigmatizzare i comportamenti tenuti dal management di Leonardo SpA, e quali iniziative intendano adottare per evitare, per il futuro, il verificarsi di simili episodi e se questi comportamenti possano provocare conseguenze diplomatiche nelle forniture militari nei Paesi del Golfo Persico". (3-01332)

red - 1227453

© AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency Srl
Related
Similar