It does not receive public funding
Editor in chief:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram LinkedIn

Coronavirus (5): italiani bloccati in un aeroporto a Mauritius

O accettano la quarantena o tornano in Italia. Le misure del Governo

Mentre l'emergenza coronavirus continua a galoppare, con i contagi che solo in Italia sono arrivati a quota 219 persone e l'esplosione dei focolai che in Lombardia, Veneto e Piemonte allarmano l'opinione pubblica, sono stati bloccati all'aeroporto di Mauritius i 300 passeggeri di un volo proveniente dall'Italia: è stato richiesto loro di accettare un periodo di quarantena oppure di rientrare subito nel nostro Paese.  Lo scalo aereo si trova presso l'isola al largo del Madagascar, nel cuore dell’Oceano Indiano. La repubblica insulare africana si difende così da eventuali contagi in arrivo dall’Italia dove in Veneto e in Lombardia è stato imposto il "coprifuoco" e l'epidemia ha fatto la quinta vittima: si tratta di un anziano ultraottentenne del comune lombardo Caselle Lanne. 

Misure straordinarie da parte del Governo italiano per le due regioni: chiusura di scuole, università, musei, cinema, punti di aggregazione, palestre, pub e discoteche. Le autorità delle Mauritius che hanno bloccato gli italiani a bordo dell'aereo Alitalia ci restituiscono una fotografia della percezione mondiale esistente al momento nei confronti del nostro Paese, lasciando presagire futuri problemi anche per i collegamenti aerei commerciali, e conseguenze poco positive dal punto di vista economico-finanziario.

Intanto la Farnesina sta seguendo la vicenda (vedi AVIONEWS).

RC3 - 1228020

AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency
Related
Similar