It does not receive public funding
Editor in chief:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram

Romania disposta a salvare vettore aereo Tarom

La compagnia di bandiera potrebbe ricevere presto aiuti statali

Un piccolo spiraglio: per il vettore aereo Tarom, compagnia di bandiera della Romania, si intravvede un futuro meno incerto dopo quanto discusso oggi al ministero dei trasporti nel corso di un dibattito pubblico. Il dicastero ha approfondito gli aiuti statali da concedere alla stessa Compania Națională de Transporturi Aeriene Române e a Blue Air, compagnia low-cost nazionale. Entrambe sono state colpite duramente dalla crisi da  Covid-19 e i numeri sono davvero eloquenti. Tarom ha bisogno di quasi 313 milioni di Lei (poco meno di 65 milioni di Euro), mentre Blue Air potrebbe salvarsi con 300 milioni di Lei.

Bucarest è disposta a sostenere economicamente la compagnia di bandiera, in particolare le importanti spese operative. Il ministero è sicuro del fallimento dei due vettori aerei in assenza di aiuti, ragione per cui ci saranno due accordi di garanzia in cui si dettaglieranno i diritti e gli obblighi delle parti, oltre ovviamente ai termini dell’aiuto statale. Tarom ha registrato poco più di 93 mila passeggeri a marzo 2020, con un calo rispetto allo stesso periodo di un anno prima di 57 punti percentuali. In estrema sintesi, l'aviolinea  rumena verrà salvata in quanto può vantare una flotta di aerei in grado di fornire un adeguato flusso finanziario.

sr - 1231067

AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency
Similar