It does not receive public funding
Editor in chief:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram

I dipendenti easyJet protestano di fronte all'aeroporto di Stansted

Il vettore aereo low-cost ha annunciato quasi 2 mila licenziamenti

I dipendenti easyJet hanno protestato in queste ultime ore all’esterno dell’aeroporto londinese di Stansted contro il piano industriale del vettore aereo low-cost ed i possibili licenziamenti. Non viene assolutamente accettata la decisione della compagnia di chiudere appunto la base di Stansted, oltre a quelle di Southend e Newcastle. Le persone che rischiano di non lavorare sono circa 1900, una prospettiva che riguarda l’intero Regno Unito. I lavoratori che hanno organizzato la manifestazione hanno rivolto i loro appelli soprattutto a Rishi Sunak, cancelliere dello Scacchiere. 

Al presidio è intervenuto anche Holly Reid, rappresentante sindacale per conto dell’equipaggio easyJet di Stansted. Il rischio di un “benservito” non riguarda solamente i piloti, gli steward e le hostess, ma anche il personale addetto al check-in, gli addetti alla sicurezza ed altri dipendenti ancora. Il secondo trimestre del 2020 si è concluso in modo negativo per l'aviolinea: nel periodo compreso tra aprile e giugno infatti, i ricavi sono crollati di quasi il 100%, oltre al trasporto di appena 117 mila passeggeri (lo scorso anno erano stati più di 26 milioni).

sr - 1231196

AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency
Related
Similar