It does not receive public funding
Editor in chief:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram

Aereo militare precipitato in Ucraina, gli ultimi aggiornamenti

Sono 26 le vittime dell'incidente di venerdì scorso

Tre giorni fa, venerdì 25 settembre 2020, un aereo Antonov An-26Sh dell’aeronautica ucraina è precipitato nella regione di Kharkiv mentre stava perfezionando la fase di atterraggio. Il numero delle vittime è  26, per la precisione alcuni cadetti di un’accademia nazionale ed i membri d’equipaggio militare. In base agli ultimi aggiornamenti di queste ore, il velivolo militare si trovava nei pressi della base aerea di Chuhuiv e ha preso fuoco in modo talmente repentino da non lasciare purtroppo scampo alle persone a bordo. Inizialmente oltre ai decessi anche due feriti in condizioni critiche, ma uno di questi è poi morto qualche ora dopo.  

L'An-26 è un bimotore turboelica prodotto dal 1969 al 1986 a Kiev; stanno circolando anche dei dati particolari che riguardano l’aeromobile in questione, vale a dire i dieci incidenti in cui è stato “protagonista” dal 2017 ad oggi, tra cui la tragedia del 2018, quando morirono 39 persone in seguito ad un tentativo di atterraggio in territorio siriano. "L'Ucraina ha perso 26 dei suoi figli", ha scritto su Facebook il presidente Volodymyr Zelensky, il quale ha dichiarato un giorno di lutto nazionale. L’ipotesi più accreditata è quella di un guasto del motore, visto che l’avaria sarebbe stata segnalata sette minuti prima del disastro, tanto è vero che il pilota avrebbe chiesto di effettuare un atterraggio d’emergenza. L’An-26 in questione risultava costruito nel 1977 e, stando alle dichiarazioni del ministero della difesa, poteva viaggiare senza problemi per altri tre anni senza il bisogno di revisioni sostanziali.

Sr - 1232175

AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency
Similar