It does not receive public funding
Editor in chief:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram LinkedIn

Air Canada sempre più vicina al fallimento?

Per il vettore aereo le perdite sono costanti

Andare lontano: non ha portato molta fortuna al vettore aereo Air Canada lo slogan scelto con orgoglio per far capire quanto fosse lungimirante la propria politica commerciale. Secondo quanto sta trapelando in queste ultime ore, la compagnia nord-americana sarebbe sull’orlo del fallimento, una bancarotta fin troppo vicina e che si può intuire analizzando alcuni numeri. Anzitutto, ogni tre mesi verrebbe bruciato un miliardo di dollari, il che significa che se ne perdono 9 milioni ogni giorno (leggi anche l’articolo pubblicato da AVIONEWS). I mercati hanno però reagito in modo insolito, visto che i titoli azionari di Air Canada sono aumentati di 30 punti percentuali nelle ultime due settimane. 

Prima della pandemia da coronavirus, si poteva parlare di questa aviolinea come un esempio virtuoso del trasporto aereo e per l’intera Nazione; ora ogni prospettiva è cambiata, anche perché non sembra nemmeno probabile qualche guadagno, nemmeno nel lungo termine. L’unica consolazione, se così la si può chiamare, è arrivata dall’ultima trimestrale; si prevedeva che in estate ci sarebbe stata una perdita pari ad un miliardo di dollari, invece ci si è fermati “soltanto” a 800 milioni. Per il quarto trimestre del 2020, infine, ci si attendono altre perdite comprese tra 12 e 14 milioni giornalieri, come ribadito anche dal direttore finanziario di Air Canada, Michael Rousseau.

Sull'argomento leggi anche la notizia che è stata pubblicata da AVIONEWS

Sr - 1233580

AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency
Related
Similar