It does not receive public funding
Editor in chief:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram LinkedIn

British Airways indaga su hostess

Offriva servizi extra in aereo e negli alberghi

Servizi extra, imbarazzanti e non richiesti: secondo quanto riferito dai media britannici, una hostess del vettore aereo British Airways è finita nei guai per il comportamento non proprio ortodosso tenuto a bordo ed anche quando non era sui velivoli. Le accuse sono presto dette: la donna avrebbe promesso incontri a luci rosse ai passeggeri, sia negli aerei che in albergo, subito dopo l’atterraggio. Ogni incontro clandestino avveniva a pagamento, come una qualsiasi escort dunque. Come se non bastasse, si sarebbe messa a vendere la propria biancheria intima on-line. L’indagine della compagnia inglese è stata inevitabile e approfondita, visto che le segnalazioni sono aumentate in maniera preoccupante. La notizia sta destando grande sensazione nel Regno Unito e molti altri particolari sulla hostess sono stati svelati. 

In particolare, la protagonista di questa storia ha creato profili social per promuovere i suoi servizi che nulla avevano a che fare con l’aviazione civile; le foto pubblicate on-line hanno permesso ai vertici dell’aviolinea londinese di individuarla con certezza e far scattare seri provvedimenti. Nessuno avrebbe sospettato la doppia vita ed un portavoce di British Airways ha rilasciato una breve ma significativa dichiarazione: “Ci aspettiamo i più alti standard etico-comportamentali dai nostri dipendenti ed è per questo che stiamo indagando sull’accaduto”. Nei prossimi giorni ci saranno con tutta probabilità nuovi aggiornamenti ed il licenziamento dovrebbe essere la misura da adottare nei confronti del membro d'equipaggio. 

Sr - 1233610

AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency
Similar