It does not receive public funding
Editor in chief:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram LinkedIn

Israele testa sistema per intercettare missili nemici

L'addestramento militare si è concluso positivamente

Nelle ultime ore il ministero israeliano della difesa ha reso noto il test avvenuto con successo di un sistema multiraggio in grado di intercettare missili a corta e a lunga gittata (leggi anche l’articolo pubblicato da AVIONEWS). L’addestramento militare è stato portato a termine presso una delle basi dell’aeronautica di Tel Aviv, senza alcun dettaglio che possa permettere di individuare la località esatta. Il test, inoltre, ha coinvolto anche l’agenzia per la difesa missilistica degli Stati Uniti. In pratica, si è trattato di una serie di attacchi simulati con razzi da crociera, balistici e aerei droni; secondo quanto riferito dai funzionari israeliani, è la prima volta in assoluto che si effettuano addestramenti del genere visto che sono state sfruttate le componenti dei sistemi di difesa aerea a più livelli. Le conclusioni del ministero sono state improntate all’ottimismo: secondo Tel Aviv, il sistema di cui si sta parlando sarà capace di intercettare qualsiasi tipo di minaccia, anche quelle simultanee nel corso dei conflitti (leggi AVIONEWS). Per il ministro Benny Gantz, i test militari appena conclusi sono la dimostrazione dell’approccio moderno di Tel Aviv per quel che concerne le minacce di altre forze armate. Il sistema è stato definito come uno dei più avanzati che esiste al mondo, grazie alla collaborazione proficua tra il dicastero e la direzione della ricerca e sviluppo.

Sr - 1233911

AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency
Related
Similar