It does not receive public funding
Editor in chief:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram LinkedIn

Russia perfeziona nuovo sistema robotico Udar

Autonomia nei movimenti ed interazione con i droni

Il sistema robotico russo Udar continua a fare passi da gigante: l’ultimo prototipo annunciato da Mosca dovrebbe essere in grado di garantire movimenti autonomi ed una interazione ancora più precisa con i droni. L’indiscrezione è stata rivelata ai media locali da Bekkhan Ozdoyev, direttore industriale presso la società statale Rostec (leggi anche la notizia che è stata pubblicata da AVIONEWS). Lo sviluppo è stato curato dal Signal All-Russian Scientific Research Institute e gli specialisti si sono concentrati appunto sull’autonomia come aspetto principale del progetto. In pratica, questo veicolo è in grado di integrare un sottosistema basato su sensori e dispositivi di misurazione; in base ai dati che vengono ricevuti, poi, si pianifica il percorso del robot stesso, tenendo in debita considerazione le caratteristiche di ogni terreno ed i parametri di assegnazione che riguardano il combattimento. Per sviluppare veicoli robotici di questo tipo, l’istituto russo sfrutta normalmente un principio di robotica unificata che prevede l’applicazione di modelli esistenti di hardware militare con una serie di attrezzature. L’interazione con i droni, poi, è l’altra caratteristica che è stata rimarcata da Ozdoyev, come già anticipato. In questo caso, l’interoperabilità è stata approfondita in ogni dettaglio e gli aeromobili coinvolti possono diventare determinanti per ulteriori ricognizioni e nuove trasmissioni di canali radio di controllo. 

Sullo stesso argomento leggi anche l’articolo pubblicato da AVIONEWS

Sr - 1234818

AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency
Related
Similar