It does not receive public funding
Editor in chief:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram LinkedIn

Aeroporto Francoforte, a marzo flessione dei passeggeri

Il confronto su base annua è stato impietoso

Traffico aereo ai minimi, nonostante sia passato un anno dallo scoppio della pandemia da coronavirus: l’aeroporto di Francoforte sul Meno deve fare i conti con numeri negativi, dopo aver reso noto quanto registrato lo scorso mese di marzo (leggi anche la notizia pubblicata da AVIONEWS). Lo scalo teutonico ha gestito oltre 925 mila passeggeri, il 56,4% in meno rispetto ai numeri di marzo 2020. La flessione è stata messa nero su bianco da Fraport, la società che controlla proprio l’hub di Francoforte. Se poi si fa un confronto con quanto accaduto nel marzo del 2019, ci si accorge che le differenze sono ancora più evidenti. Si sta parlando di 83,5 punti percentuali in meno, ma bisogna sempre ricordare gli effetti devastanti della pandemia da covid-19. Allo stesso tempo, comunque, Fraport si è detta fiduciosa per una ripresa graduale dei volumi di traffico nel corso della stagione estiva, da sempre tra le più importanti per il comparto. La previsione, in questo caso, è quella di un livello pari al 15-20% al di sotto di quelli pre-covid. Soltanto nel 2022 e nel 2023 si assisterà a qualche dato più confortante. Lo scorso mese di marzo, questa società ha collocato un bond aziendale del volume totale di 1,15 miliardi di Euro, una delle più grandi obbligazioni societarie senza rating in Euro mai emesse sui mercati dei capitali. Spinta dalla forte domanda degli investitori, l'emissione obbligazionaria è stata notevolmente sottoscritta in eccesso. A febbraio, invece, l’aeroporto di Francoforte si era “consolato” con i 22 punti percentuali guadagnati in relazione alla divisione cargo, un aumento calcolato sempre su base annua. 

Sullo stesso argomento leggi anche l’articolo pubblicato da AVIONEWS.

Sr - 1236125

AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency
Related
Similar