It does not receive public funding
Editor in chief:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram LinkedIn

Cina lancia tre nuovi satelliti per rilevamenti elettromagnetici

Decollato razzo vettore Long March 2C

La Cina ha deciso di lanciare in orbita nuovi satelliti Yaogan, confermando la propria propensione al settore aerospaziale che dura ormai da diversi anni (leggi tra l'altro anche la notizia pubblicata da AVIONEWS). Dopo le polemiche legate al razzo Long March 5B, è stata voltata decisamente pagina con l’invio nello spazio di due tecnologie. Il grande protagonista della missione di cui si sta parlando è stato il razzo vettore Long March 2C, decollato nelle ultime ore dal centro di lancio satellitare di Xichang, nella zona Sud-Ovest della Nazione asiatica. L’orbita è stata di 600 chilometri di altitudine: il precedente più vicino ai giorni nostri per quel che riguarda lo stesso tipo di lanci risaliva al 2017. Ora questi satelliti verranno impiegati per indagini relative all’ambito elettromagnetico, oltre ad una serie di test tecnologici correlati, come specificato dai media dell’ex-impero celeste. La serie Yaogan viene considerata come quella che include satelliti per la ricognizione militare cinese. Rispetto a quanto avvenuto quattro anni fa, comunque, ci sono stati dei miglioramenti importanti in merito alla durata delle tecnologie ed alla loro affidabilità. 

Tra l’altro, a bordo del razzo vettore era presente anche Tianqi-12, un satellite di piccole dimensioni che ha il compito di potenziare la connettività internet per conto di una società di Pechino, la Guodian Gaoke. La questione del razzo finito nell’Oceano, al largo delle Maldive, è stata archiviata senza grossi problemi e con un clamore più forte del dovuto, ora questo Paese vuole concentrarsi su altri progetti innovativi dello stesso settore. 

Sullo stesso argomento leggi anche l’articolo pubblicato da AVIONEWS

Sr - 1236701

AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency
Related
Similar