It does not receive public funding
Editor in chief:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram LinkedIn

Nasa cerca volontari per simulare la vita su Marte

Per un anno la loro dimora sarà un villaggio in 3D

Come si potrebbe vivere su Marte? Il pianeta rosso è diventato uno dei pensieri fissi della Nasa e non è un caso che l’agenzia spaziale americana abbia lanciato un programma per cercare quattro volontari disposti a trascorre dodici mesi in un villaggio “spaziale” (leggi anche la notizia pubblicata da AVIONEWS). I candidati prescelti andrebbero a soggiornare in quello che è già stato ribattezzato “Marte Dune Alpha”, per l’appunto un villaggio costruito grazie ad una stampante 3D e che simula alla perfezione le condizioni tipiche di Marte, nello specifico quelle più aride e remote. Si tratta di 170 metri quadri in cui prendere “alloggio”, all’interno del Johnson Space Center di Houston. La missione robotica della Nasa sul suolo marziano sta procedendo a gonfie vele, però l’agenzia non vuole affatto accontentarsi. Tra l’altro, si sta pensando al primo uomo su Marte con un anno indicato più volte come quello maggiormente realistico, il 2030. Gli esperimenti di vita marziana non sono comunque aperti a qualsiasi persona. Entrando maggiormente nel dettaglio del programma, la selezione riguarderà cittadini di età compresa tra i 30 ed i 55 anni, oltre al requisito essenziale delle ottime condizioni di salute, con la totale assenza di mal di mare tra le altre caratteristiche richieste. In aggiunta, verranno presi in considerazione coloro che hanno cittadinanza americana e che hanno concluso almeno un master in materie ingegneristiche, scientifiche oppure matematiche, senza dimenticare una buona esperienza come piloti. I requisiti appena citati fanno tutti parte di quelli che normalmente vengono richiesti ad un aspirante astronauta. 

Sullo stesso argomento leggi anche l’articolo pubblicato da AVIONEWS

Sr - 1238416

AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency
Related
Similar