It does not receive public funding
Editor in chief:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram LinkedIn

L'ambizioso progetto bangladese all'aeroporto di Cox's Bazar

Non solo l'allungamento pista nel futuro disegnato dal governo del Bangladesh

Accoglierà anche gli A-380

Con la posa virtuale della prima pietra da parte del primo ministro del Bangladesh, Sheikh Hasina, si concretizza la seconda fase dell'allungamento della pista dell'aeroporto di Cox's Bazar, che ad opera conclusa darà una connotazione internazionale allo scalo della località turistica bangladese, situata 300 km a sud-est della capitale Dacca. Il nastro d'asfalto, già oggetto di rifacimento nel 2012, quando da 6790 piedi fu portato a 9000 piedi di lunghezza, verrà esteso fino a 12.000 piedi. Ispirato dall'aeroporto internazionale di Hong Kong, il governo del Bangladesh ha intrapreso l'ambiziosa opera di espansione -bonificando la terra dal mare- nel tentativo di attirare i turisti nella città balneare. Costruire una tale pista sul mare però non è solo costoso, ma richiede competenze non comuni. Per questo dopo una gara per i lavori che porteranno a realizzare la più lunga pista del Bangladesh, il governo ha selezionato una jv tra China Civil Engineering Construction Corporation e Changjiang Yichang Waterway Engineering Bureau. 

Quello di Cox's Bazar, ha dichiarato il premier Hasina, ha il potenziale per diventare uno snodo di rilievo a livello mondiale, in quanto considerato un luogo adatto come scalo tecnico per gli aerei che viaggiano da est verso ovest e viceversa. Il primo ministro non ha nemmeno mancato di sottolineare nel corso della cerimonia virtuale (in collegamento video dalla sua residenza nella capitale), che intenzione del governo locale è trasformare il Bangladesh in un centro nevralgico mondiale per le comunicazioni, da qui anche l'intenzione di svilupparne le infrastrutture. 

All'evento è intervenuto via web anche il ministro per l'aviazione civile ed il turismo Mahbub Ali, il quale ha informato che il progetto del Cox's Bazar verrà ultimato nel 2024; conclusi i lavori, i 3261 metri di pista permetteranno l'atterraggio anche di aerei super-jumbo a fusoliera larga come gli A-380 di Airbus.

CTim - 1238657

AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency
Similar