It does not receive public funding
Editor in chief:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram LinkedIn

In India solo 250 elicotteri Sar civili

Paese si interroga dopo ultimo incidente; nuove misure

L'India sta facendo un esame di coscienza e si interroga sullo stato del settore elicotteristico nazionale. Tutto è partito dal recente incidente aereo, che ha coinvolto un aeromobile militare nel cui schianto è morto il capo di Stato maggiore della difesa delle forze armate indiane, il generale Bipin Rawat, insieme a 13 persone. Molti analisti sostengono che le flotte militari e civili di aeromobili sono sicure, ma non ne sono tutti convinti. 

Il Paese, infatti, sta valutando l'ammodernamento della flotta elicotteristica dell'esercito. Difatti, nel 2015 l'India aveva siglato un memorandum di intesa per 200 elicotteri bimotore Kamov, tuttavia il pre-accordo è sfumato perché Nuova Delhi vuole favorire la produzione locale, ma restava disponibile a comprare i Ka-226T russi. 

Anche dal punto di vista dell'elicotteristica civile il Paese ha un disperato bisogno di mezzi. In particolare di aeromobili Sar (Search and rescue) per le missioni Ems (Emergency Medical Services). Basti pensare che secondo i calcoli fatti da alcuni media locali, i mezzi ad ala rotante di questo tipo con immatricolazione civile in tutta l'India sono solo 250. Molte persone -specialmente donne incinta e bambini- muoiono ogni anno a causa della mancanza di eliambulanze, finora confinate in pochi ospedali di fascia alta e dislocati solo nelle aree metropolitane. Inoltre, molto spesso gli aeromobili Sar sono impegnati per il trasporto di personalità politiche. 

Inoltre, c'è chi parla di un settore strozzato dalla equiparazione normativa tra elicotteri ed aerei. Anche per questo motivo nell'ottobre 2021 il ministro dell'aviazione civile Jyotiraditya Scindia ha comunicato alcune novità: la procedura per ottenere i permessi di volo in elicottero sarà semplificata e resa più rapida, inoltre verranno istituiti hub e corridoi dedicati ai mezzi ad ala rotante, nonché aboliti gli oneri di atterraggio e di parcheggio. 

Sullo stesso argomento vedi le notizie pubblicate da AVIONEWS 1 e 2.

Gic - 1240921

AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency
Similar