It does not receive public funding
Editor in chief:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram LinkedIn

Negli Usa licenziati 27 militari no-vax

Dipendenti Usaf si erano rifiutati di fare il vaccino

La United States Air Force ha congedato 27 aviatori per essersi rifiutati di sottoporsi alla vaccinazione obbligatoria contro il coronavirus. Il motivo è che, pur non avendo richiesto un'esenzione per motivi religiosi o medici, hanno rifiutato di farsi inoculare il siero. I dipendenti sono stati costretti a lasciare il servizio a partire da venerdì. Si tratta della prima volta che il dipartimento della difesa rimuove dalla loro posizione dei membri dell'esercito. La notizia è stata diffusa ufficialmente ieri dal Pentagono. 

Sono circa 326.000 i soldati che prestano attivamente servizio per l'Air Force e della Space Force. A tutti loro era stato detto a settembre che avrebbero dovuto essere completamente vaccinati entro il 2 novembre. Ad oggi più del 94% dei dipendenti dell'Air Force è completamente vaccinato. Tuttavia, oltre 3200 aviatori in servizio presso l'Air National Guard e l'Air Force Reserve hanno rifiutato l'inoculazione, mentre 10.500 hanno chiesto una esenzione per motivi religiosi. 

Considerando l'esercito nella sua interezza, sono almeno 40.000 i militari che ad oggi hanno rifiutato di farsi iniettare il siero anti-covid e pochi fra questi hanno richiesto una esenzione. Una sfida per un settore costruito intorno all'ubbidienza agli ordini. 

Gic - 1241020

AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency
Similar