It does not receive public funding
Editor in chief:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram LinkedIn

Usa: ammette di aver puntato un laser all'aereo

L'uomo rischia fino a 5 anni di carcere. Circa 50 episodi riferiti a suo carico

Il procuratore ad interim degli Stati Uniti, il giudice Joseph Murphy, ha annunciato in questi giorni di avere depositato la dichiarazione di colpevolezza di Eugene Conrad, 52 anni, che ha ammesso di aver puntato un laser contro numerosi aerei, in particolare della società logistica FedEx, che passavano sopra i cieli dell'aeroporto di Memphis, nello Stato del Tennessee. Ora l'uomo rischia fino a cinque anni di carcere. La condanna verrà decisa in udienza il 10 marzo 2022. 

La sentenza arriva a seguito di una serie di segnalazioni effettuate da parte della Federal Aviation Administration (Faa) statunitense alla Federal Bureau of Investigation (Fbi). L'autorità per l'aviazione civile riportava che gli aerei che volavano sopra lo scalo di Memphis venivano costantemente bersagliati da un laser verde che colpiva la cabina di pilotaggio. Si tratta di 49 attacchi registrati tra il primo gennaio 2021 ed il 15 luglio 2021. 

L'ultimo attacco è stato quello decisivo per individuare il colpevole. L'equipaggio di un aereo del Tennessee Bureau of Investigation (Tbi), dotato di telecamera integrata, aveva riferito di essere stato puntato da un laser nella stessa zona. Era la notte dell'11 agosto 2021. A quel punto gli agenti hanno individuato l'origine dei laser ed identificato il 52enne nella sua casa nella contea di Benton. 

Sullo stesso argomento vedi anche la notizia pubblicata da AVIONEWS.

Gic - 1241118

AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency
Similar