XXX Rape
XXX Rape
Avionews.it
username password  
  Dimenticato la password?  
DarksSide.com
DarksFetish.com
Aeroporti

Aci Europe: aeroporti riportano crescite di traffico-passeggeri pari al 9% durante prima metà 2017 -SPECIALI AVIONEWS

Bruxelles, Belgio - Scali Ue e non Ue, hub principali e secondari di medie dimensioni, cargo, i migliori a giugno e nei primi sei mesi dell'anno

22326

(WAPA) - L'organismo commerciale europeo aeroportuale, Aci Europe ha pubblicato oggi il rapporto sul traffico aereo relativo a giugno, al secondo trimestre ed alla prima metà dell'anno. Il resoconto è l'unico del settore che comprende tutti i tipi di voli-passeggeri per l'aviazione civile: servizio completo, basso costo e charter. Inoltre rivela che durante la prima metà di quest'anno (H1), il traffico-passeggeri negli scali continentali è aumentato di una media pari al +9,0%.
Questa crescita impressionante nel traffico-passeggeri è stata determinata da un mix di fattori unici e più strutturali. Questi includono i mercati colpiti dal terrorismo sconfitto l'anno scorso, il ritorno della forte domanda di passeggeri in Russia ed in misura minore in Turchia, il continuo miglioramento nell'economia e dei prezzi del petrolio costantemente rimasti al di sotto dei 55 dollari al barile.

Crescita continua negli aeroporti Ue e ritorno in quelli non comunitari
In questo contesto i mercati Ue e quelli extracomunitari hanno raggiunto livelli di crescita simili nel traffico-passeggeri: rispettivamente +8,7% e +9,9%. Nella Ue Benelux, insieme a Cipro, Malta e Portogallo nel Sud, nonché Estonia, Lituania, Polonia, Repubblica Ceca, Ungheria, Slovenia e Croazia ad est hanno raggiunto una crescita a due cifre. Nel mercato extracomunitario Albania, Georgia, Moldova, Montenegro ed Ucraina sono cresciuti ben al di sopra del +20%.

Miglioramento degli hub principali e secondari/aeroporti di media grandezza
I maggiori (5 scali più trafficati d'Europa) hanno registrato un aumento del traffico-passeggeri di +4,3% nel primo semestre -un notevole miglioramento rispetto alla performance del 2016 (+1,6%). Amsterdam-Schiphol ha superato il campionato in termini di crescita (+8,7%), seguito da Parigi-"CdG" (+5,2%) e Francoforte (+4,5%). Londra-Heathrow costretto nella capacità ha gestito ancora una crescita (+3,9%), mentre Istanbul-Atatürk ha continuato di recuperare il terreno perduto (-1,1%).
Una crescita più forte si è focalizzata principalmente sugli hub secondari e sugli aeroporti di medie dimensioni. Quelli con i migliori risultati includono Keflavik (+39,7%), San Pietroburgo (+26%), Kiev (+29,4%), Antalya (+29,2%), Varsavia (+24,7%), Bruxelles (+23,4%), Larnaca (+22,7%), Lisbona (+22,3%), Praga (+21%), Napoli (+20,5%), Malta (+20,2%), Bucarest (+20,4%), Porto e Faro (entrambi +18,5%), Mosca-Sheremetyevo (+17,7%), Catania (+17,4%), Berlino-SFX (+17%), Tel-Aviv (+17,3%), Birmingham (+16%), Tolosa (+15,2%), Valencia (+15,3%) e Milano-Malpensa (+14,8%).
Di conseguenza le perdite di traffico-passeggeri sono state largamente concentrate sugli scali più piccoli (meno di 5 milioni di passeggeri all'anno).

I flussi del traffico-merci ed aumento movimenti aerei
Il traffico delle merci in tutta la rete aeroportuale europea è migliorato notevolmente durante la prima metà pari a +8,7%, riflettendo anche le positive condizioni economiche non solo nel continente ma in tutto il mondo. Questa è la migliore performance del primo semestre dal 2010. I movimenti aerei sono aumentati del +3,7% e le compagnie che distribuiscono una notevole capacità sul mercato.

I migliori durante il primo semestre
Nel corso di tale periodo gli aeroporti con più di 25 milioni di passeggeri all'anno (Gruppo 1), quelli tra 10 e 25 (Gruppo 2), gli scali tra 5 e 10 (Gruppo 3) ed infine quelli con meno di 5 (Gruppo 4) hanno mostrato una correzione media pari a + 6,0%, +12,3%, +10,8% e +9,9%.

Quelli che hanno avuto i maggiori incrementi in termini di traffico-passeggeri sono i seguenti:

Gruppo 1: Mosca-Svo (+17,7%), Manchester (+12,6%), Mosca-Dme (+10,1%), Londra-Lgw (+9,4%) ed Amsterdam (+8,7%);

Gruppo 2: Antalya (+29,2%), San Pietroburgo-Led (+26,0%), Varsavia-Waw (24,7%), Bruxelles (+23,4%) e Lisbona (+22,3%);

Gruppo 3: Keflavik (+39,7%), Kiev-Kbp (+29,4%), Larnaca (+22,7%), Napoli (+20,5%) e Malta (+20,2%);

Gruppo 4: Bucarest-Bbu (+488,1%), Nis (+366,3%), Kutaisi (+92,2%), Craiova (+85,8%) e Batumi (73,7%).

I migliori a giugno
Durante questo mese preso in considerazione la crescita media dei passeggeri è stata pari a +10,1%. Il cargo ha registrato un forte aumento di +8,8% ed i movimenti hanno avuto un rialzo del +4,6%.

Gli aeroporti che ricevono più di 25 milioni di passeggeri all'anno (Gruppo 1), gli scali tra 10 e 25 (Gruppo 2), quelli tra 5 e 10 (Gruppo 3) ed infine gli scali con meno di 5 (Gruppo 4) hanno evidenziato una rettifica media pari a +6,3%, +14,4%, +10,7% e +13,1%.

Per giugno gli scali che hanno riportato i maggiori incrementi in fatto di traffico-passeggeri sono in dettaglio e suddivisi per gruppi:

Gruppo 1: Mosca-Svo (+19,0%), Zurigo (+10,6%), Barcellona (+9,2%), Manchester (+9,1%) e Mosca-Dme (+8,3%);
 
Gruppo 2: Antalya (+76,2%), San Pietroburgo-Led (+23,8%), Lisbona (+21,0%), Tel Aviv e Varsavia-Waw (+20,4%) ed Ankara (+ 19,6%);
 
Gruppo 3: Napoli (+29,9%), Kiev-Kbp (+23,8%), Keflavik (+21,8%), Larnaca (+17,8%) e Malta (+17,4%);
 
Gruppo 4: Nis (+374,1%), Batumi (+192,0%), Bucarest-Bbu (+190,2%), Eindhoven (+129,4%) e Foggia (+123,8%).
 
Il rapporto sul traffico aeroportuale redatto da Aci Europe relativo ai tre periodi dell'anno presi in considerazione (giugno, secondo trimestre e primo semestre) comprende complessivamente 252 scali in rappresentanza di oltre l'88% del traffico aereo continentale.

E' possibile visualizzare la versione integrale del rapporto (32 pagine, tutte corredate da molte tabelle) nella sezione "Speciali" sul lato sinistro della home-page di AVIONEWS.
(Avionews)
(006)

-1206429
(World Aeronautical Press Agency - )