It does not receive public funding
Editor in chief:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram

Treno "Frecciarossa" deragliato, morti due ferrovieri, giunti elicotteri

Il presidente Mattarella: "nuove vittime del lavoro" e sindacati indicono sciopero

Deragliato questa mattina il treno Frecciarossa Av 9595 Milano-Salerno nei pressi di Ospedaletto Lodigiano a Lodi. L'incidente ha provocato 31 feriti e la morte di due ferrovieri Giuseppe Cicciù, 51 anni, di Reggio Calabria e Mario Di Cuonzo, 59 anni. I corpi delle vittime sono stati ritrovati a 500 metri dal luogo in cui è finita la corsa del treno. Partito dalla stazione di Milano-Centrale alle 5:10, andava alla velocità di 290 km/h. Si tratta del primo incidente mortale accaduto sulla linea "alta velocità" in 15 anni. Il 118 è intervenuto con due elicotteri provenienti da Brescia e da Como e con 12 ambulanze, alle quali se ne sono poi aggiunte altre.

Il ministro delle Infrastrutture Paola De Micheli, giunta sul posto, ha dichiarato: "Non abbiamo ancora informazioni sulle ragioni di questo incidente, ma inviterei tutti a non lasciare spazio a fantasie e ricostruzioni non idonee". 

Il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella ha espresso la sua vicinanza descrivendo i morti "due nuove vittime del lavoro". 

Intanto i sindacati Filt-Cgil, Fit-Cisl, Uiltrasporti, Fast-Confsal, Ugl Taf ed Orsa hanno annunciato: "In considerazione dell'estrema gravità dell'incidente e nel rispetto delle vite umane domani ci sarà uno sciopero di due ore di tutti i ferrovieri dipendenti da tutte le aziende di settore operanti sulla rete nazionale e locale a partire dalle 12 ai sensi della vigente normativa in materia".

RC3 - 1227588

© AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency Srl
Similar