It does not receive public funding
Editor in chief:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram

Giappone: presto le operazioni di recupero del relitto dell'aereo F-35

Necessario il registratore dei dati di volo per le indagini -SCHEDA TECNICA

Per trovare la causa dell'incidente dell'aereo Lockheed Martin F-35A dell'aeronautica giapponese (Jasdf) potrebbe volerci moltissimo tempo, soprattutto perché la parte principale del relitto è sprofondata in una zona dell'Oceano Pacifico profonda più di 1500 metri. Al momento le indagini portate avanti insieme ai tecnici dell'azienda statunitense, del Pentagono e a quelli di Mitsubishi Heavy Industries -che ha assemblato il velivolo- si stanno basando su quanto comunicato dal pilota -è ancora disperso- via radio poco prima dello schianto, anche perché le parti recuperate del relitto sono solamente delle sezioni dell'ala e dei timoni di coda. Non avere a disposizione il relitto o quanto meno il registratore dei dati di volo (Fdr, Flight Data Recorder) rende praticamente impossibili le indagini.

Questo perché il pilota ha solamente comunicato che avrebbe dovuto interrompere la missione d'addestramento senza però spiegare quale fosse il problema all'aereo di quinta generazione. Le forze armate di Tokyo starebbero valutando se coinvolgere o meno ditte private specializzate in queste operazioni, le quali tramite piccoli sommergibili a guida remota sono in grado di individuare e di recuperare il relitto in modo tale da permettere l'indagine. Investigazione  necessaria perché tutti gli F-35A giapponesi sono stati messi a terra in misura precauzionale finché non sarà chiarita la causa dell'incidente. 

Attachments
M/A - 1220735

© AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency Srl
Related
Similar