It does not receive public funding
Editor in chief:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram LinkedIn

A Condor Airlines aiuti per 550 mln Euro dal governo federale e dall'Assia

Giunto oggi con "procedura rapida" l'ok della Commissione europea all'aiuto di Stato

In seguito alle difficoltà finanziarie della società madre, Gruppo Thomas Cook, il vettore aereo  leisure tedesco con sede a Francoforte sul Meno, Condor Airlines, aveva chiesto al governo di Berlino un prestito-ponte, che venerdì scorso gli è stato accordato nella somma di 380 milioni di Euro garantiti  al 100% dal governo federale tedesco, secondo quanto riportava il ministero dell'economia allemano. Una boccata d'ossigeno che "offre alla società l'opportunità di continuare le attività commerciali e di volo, e che offre anche una prospettiva ai quasi 5000 dipendenti" della compagnia. 

Il dicastero torna oggi sulla questione annunciando che il governo, di concerto con lo Stato dell'Assia, fornirà all'aviolinea ulteriore sostegno. Dichiara Peter Altmaier, ministro federale  dell'economia: "Il governo federale e lo Stato dell'Assia continuano a sostenere Condor in questo momento difficile. La società era funzionalmente sana e redditizia in tempi normali e ha buone prospettive per il futuro. Abbiamo concordato un prestito per un volume totale di 550 milioni di euro".

“Il traffico aereo è molto importante per l'economia dell'Assia. Dobbiamo quindi guardare a Condor come ad un grande datore di lavoro e come società con sede in Assia, facendo sì che possa sopravvive a questa crisi. Condor viene oggi colpita duramente per la seconda volta (dopo appunto le conseguenze dell'insolvenza di Thomas Cook dell'anno scorso, NdR), e non per colpa sua". Questo è il motivo dell'impegno governativo a coprire le ulteriori esigenze finanziarie causate dalla crisi del trasporto aereo dovuta all'emergenza pandemia, hanno dichiarato i ministri delle finanze e dell'economia dello Stato dell'Assia, rispettivamente  Michael Boddenberg e  Tarek Al-Wazir.

L'aviolinea ha dovuto quasi completamente cessare le sue normali operazioni di volo dal 19 marzo scorso. Inoltre a causa del Covid-19 la polacca Pgl si è disimpegnata da un importante contratto, segnando un'ulteriore perdita per la compagnia tedesca. Il sostegno dei due governi, federale e dell'Assia  le consentirà di attutire le conseguenze dei tempi di fermo degli aerei permettendole la sopravvivenza. Proprio oggi attraverso "una procedura rapida", conclude la nota, la Commissione europea ha concesso la sua approvazione a questo aiuto di Stato da più di mezzo miliardo.

clm - 1229302

AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency
Related
Similar