It does not receive public funding
Editor in chief:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram

Interrogazione su sospensione ampliamento aeroporto di Brescia-Montichiari

Quali ragioni impediscono rilascio nulla-osta e la rimozione degli ostacoli

Presentata dall'onorevole Simona Bordonali (Lega)

"Al ministro dell'Ambiente e della tutela del territorio e del mare, al ministro per i Beni e le attività culturali e per il turismo. 

Per sapere, premesso che:

il ministero dell'Ambiente e della tutela del territorio e del mare ha recentemente comunicato di aver deciso di sospendere il progetto di ampliamento dell'aeroporto 'Gabriele D'Annunzio' di Brescia;

all'origine del diniego, la richiesta della commissione tecnica di verifica, di approfondimenti riguardo il traffico cargo-posta, dove è prevista una crescita nei prossimi 12 anni del 2000 per cento. Una crescita esponenziale di atterraggi e decolli che secondo il ministero richiederà adeguate misure di mitigazione dell'inquinamento atmosferico ed acustico. Tra l'altro, secondo la relazione ministeriale 'occorre presentare uno studio che valuti gli impatti delle nuove opere sulla salute pubblica, con adeguati confronti tra la situazione attuale e quella prevedibile nello scenario di massimo sviluppo del masterplan aeroportuale';

anche il ministero per i Beni e le attività culturali e per il turismo ha chiesto ulteriori approfondimenti per tutelare i beni architettonici dell'intera area: 'Riguardo agli aspetti archeologici, come segnalato dalla Soprintendenza, il sedime del piano di sviluppo aeroportuale ricade nel territorio di Montichiari, Castenedolo e Ghedi che risulta interessato da un'alta frequenza di siti archeologici di varia epoca, dalla preistoria all'età medievale';

lo scalo di Brescia-Montichiari è la principale base di smistamento della corrispondenza aerea di Poste Italiane: ogni notte partono ed arrivano voli postali e cargo di Alitalia/Mistral Air. L'aeroporto beneficia, inoltre, di un'intensificazione del traffico-merci, in forza di un accordo di partnership siglato tra Poste italiane ed Amazon. Il trend cargo ha avuto un ulteriore incremento da marzo 2017 con l'inizio delle attività di SW Italia e Silk Way West Airlines, le quali operano voli settimanali tra Brescia, Baku e Hong Kong. Dal mese di novembre 2018 l'aeroporto accoglie altresì i voli cargo del corriere internazionale Dhl;

mentre i cieli di tutta Europa sono rimasti chiusi durante la quarantena con centinaia di aerei che rimangono fermi a terra, mettendo in serio dubbio la sopravvivenza della maggior parte delle compagnie, lo scalo di Brescia-Montichiari ha registrato un trend positivo legato al traffico di voli cargo. Nei primi mesi del 2020 le tonnellate di merci trasportate in tutta Italia hanno registrato valori di circa 1/3 inferiori rispetto agli stessi mesi del 2019. Nel solo mese di marzo 2020 gli aeroporti italiani hanno perso 32 punti percentuali in relazione alle merci trasportate per via aerea ('solo' 66.266 tonnellate contro le 97.182 dell'anno prima). L'aeroporto 'Gabriele D'Annunzio', invece, ha visto questo dato salire intorno al 20 per cento (2479 tonnellate –principalmente posta– contro le 2 mila del 2019) ed è l'unico scalo del centro-nord Italia a poter vantare un segno positivo;

l'aeroporto di Brescia-Montichiari ha un potenziale enorme non sfruttato, dispone di strutture che scali di carature internazionali invidiano, come i 3000 metri di pista in grado di ospitare i giganti del cielo come il B-747/8 e l'Antonov 124, è in una posizione strategica che lo pone al centro dei crocevia autostradali e ferroviari più importanti del Paese, oltre che in prossimità di uno dei bacini industriali più importanti a livello globale. La vicinanza con il lago di Garda, meta di turisti di mezza Europa, potrebbe richiamare il traffico-passeggeri;

sullo scalo di Montichiari sono previsti 100 milioni di Euro di investimenti a partire dal prolungamento della pista di oltre un chilometro per consentire l'atterraggio ed il decollo di velivoli cargo a pieno carico in volo sulle rotte di Cina e Stati Uniti. In agenda vi è anche la costruzione di magazzini e di un centro di assistenza tecnica–:

quali siano le ragioni che impediscono al Governo di rilasciare il nulla-osta per l'ampliamento dello scalo e come eventualmente possano essere rimossi gli ostacoli di cui in premessa". (4-06323)

red - 1230690

AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency
Similar