It does not receive public funding
Editor in chief:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram

Giappone, terremoto all'aeroporto Hachijojima: poi la smentita

Lo scalo non è stato interessato dalla scossa

Prima l’annuncio e l’allarme, poi la smentita. L’agenzia meteorologica del Giappone ha reso nota nelle ultime ore una scossa di terremoto di magnitudo 5.8, localizzata nelle Isole Izu. L’epicentro era stato individuato presso uno scalo aereo del Paese nipponico, l’Hachijojima Airport, con profondità stimata di 9,47 chilometri. Il sisma è stato rilevato verso le 9:35 (ora locale), salvo poi rettifica. La stessa agenzia è tornata sui propri passi, chiarendo l’assenza di qualsiasi scossa di questa intensità nella zona. L’errore è stato spiegato con una sovrastima della magnitudo e soprattutto una localizzazione errata dell’epicentro. Il punto esatto sarebbe quello dell’Isola Tori-shima (disabitata), a 450 chilometri dallo scalo inizialmente citato. 

Ci ha poi pensato Takashi Kato, direttore della divisione terremoti e tsunami a porgere le proprie scuse per la confusione e il provocato allarme. A sua discolpa, l’agenzia ha parlato delle difficoltà di rilevazione quando si ha a che fare con isole remote come le Izu, soprattutto a causa dell’assenza di punti di osservazione. L’aeroporto di Hachijojima è stato interessato da altri eventi sismici in passato, in particolare lo scorso mese di maggio la magnitudo 5.2 preoccupò a causa di un possibile tsunami. Si tratta di uno scalo costruito nel lontano 1926 su richiesta della marina giapponese e che è poi diventato civile nel 1954 con i primi voli e i servizi in elicottero.

sr - 1230946

AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency
Similar