It does not receive public funding
Editor in chief:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram

Amazon autorizzata ad usare droni per consegne a domicilio

Faa ha dato il suo via libera nella giornata di ieri

Un sì molto atteso ed a suo modo storico. La Federal Aviation Administration, l'agenzia del Dipartimento dei trasporti statunitense, ha dato nella giornata di ieri, lunedì 31 agosto 2020, il suo via libera ad Amazon per quel che riguarda le consegne a domicilio tramite doni. Secondo quanto stabilito da Faa, il Prime Air dell’azienda specializzata in e-commerce può essere considerato un vettore aereo a tutti gli effetti e per questa ragione le consegne possono avere inizio. Il programma è sperimentale ed ambizioso al tempo stesso. Non sono molte le compagnie che Washington autorizza ad operare in questo modo, nonostante ci siano ancora evidenti ostacoli che devono essere rimossi quanto prima (leggi anche la notizia pubblicata da AVIONEWS).

Si tratta di impedimenti tecnici e normativi, ma l’ottimismo non manca affatto: la stessa Amazon ha accolto l’autorizzazione con grande entusiasmo, assicurando i test a cui sono sottoposti costantemente i droni, soprattutto per quel che concerne la sicurezza del volo. Le altre società che possono vantare questa possibilità “pionieristica” sono Alphabet, United Parcel Service e Wing. I test di prova della compagnia gestita da Jeff Bezos si svolgono normalmente nella zona nord-ovest degli Stati Uniti e nell’area vicina a Vancouver, dunque anche in Canada. Gli esperti del settore si attendono ora la creazione di droni, ovvero mezzi senza pilota a controllo remoto, nuovi di zecca per soddisfare le esigenze di un mercato che deve ancora essere scoperto in modo approfondito.

sr - 1231461

AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency
Related
Similar