It does not receive public funding
Editor in chief:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram

Tifone in Cina, ritardi e cancellazioni all'aeroporto di Harbin

Il livello delle acque di 15 fiumi è aumentato pericolosamente

Il tifone "Maysak" sta provocando danni ingenti in diverse zone dell’Asia, tra cui la Cina. Una delle aree dell’ex-impero celeste  maggiormente colpita si trova nella parte nord-est, per la precisione nella provincia dell'Heilongjiang. Ben quindici fiumi hanno fatto registrare l’aumento del livello delle acque superando le soglie di guardia, e le infrastrutture del posto ne hanno risentito in maniera pesante. Come riferito dai media cinesi, nel corso della giornata di ieri, giovedì 3 settembre 2020, l’autorità che gestisce l’aeroporto di Harbin-Taiping che si trova in questa provincia è stata costretta a cancellare 142 collegamenti aerei, mentre altri 8 sono stati portati a termine con forti ritardi. 

I trasporti locali risultano essere in gravi difficoltà, come confermato dalle società ferroviarie, ugualmente obbligate a sospendere le partenze. Le condizioni meteorologiche non sono destinate a migliorare nel corso dei prossimi giorni, con vento in pioggia in arrivo come conseguenza del decimo tifone dell’anno, "Haishen". Tantissime persone sono state evacuate in rifugi temporanei e numerose case sono rimaste senza elettricità, poi la tempesta si è fatta strada verso nord, nel Mar del Giappone, prima di "tornare" in Corea del Nord.

Sr - 1231607

AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency
Similar