It does not receive public funding
Editor in chief:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram

Londra smentisce arrivo Johnson ad aeroporto Perugia

Lo stesso scalo aveva confermato la presenza del premier inglese

Una smentita ufficiale che però non ha spazzato via nemmeno un dubbio: nel corso della mattinata odierna, lunedì 21 settembre 2020, il ministro dei trasporti britannico Grant Shapps ha sottolineato in diretta tv di non sapere nulla di un viaggio del premier Boris Johnson nel nostro Paese. Il chiarimento si è reso necessario in seguito alla diffusione del comunicato dell’aeroporto internazionale “San Francesco d’Assisi” dell’Umbria-Perugia, secondo cui lo stesso Johnson si era recato proprio nella città nei giorni scorsi; il dicastero inglese non è a conoscenza di nulla e persino Downing Street ha smentito. 

Il viaggio in aereo (secondo alcune fonti “segreto”) del premier non ci sarebbe stato e dunque la questione non esiste; già nel 2018 c'era stata una situazione non molto diversa da quella appena raccontata. Il quotidiano “La Repubblica” avrebbe trovato la conferma dell’arrivo a Perugia, più precisamente lo scorso 11 settembre alle 14:00, una giornata in cui Johnson invece veniva considerato ufficialmente al lavoro a Londra. La ripartenza ci sarebbe stata invece il 14 settembre. La stampa britannica ha rincarato la dose, ipotizzando il possibile battesimo del figlio del politico, una vicenda che però non è stata confermata.

In allegato a questa AVIONEWS, il comunicato stampa dell'aeroporto perugino sulla presunta visita del premier britannico.

Photo gallery Il comunicato dell'aeroporto di Perugia sulla presunta visita di Johnson
Sr - 1231995

AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency
Related
Similar