It does not receive public funding
Editor in chief:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram

Ex-dipendenti Meridiana Fly, Tribunale annulla licenziamenti

I giudici hanno dato ragione al sindacato Usb

Una sentenza molto attesa e per certi versi imprevista: i giudici della Corte d’appello di Sassari hanno dato ragione al sindacato Usb (Unione sindacale di base) sugli accordi che avevano portato al licenziamento di 300 dipendenti dell'ex-Meridiana Fly. La storia risale al 2016: quattro anni fa si decise di agevolare la partnership tra il vettore aereo Qatar Airways e la compagnia sarda. In precedenza, il Tribunale di Tempio aveva detto no al reintegro dei lavoratori, ma in questo caso le sentenze sono state completamente ribaltate; lo stesso discorso vale anche per i giudizi di qualche tempo fa di Milano e Cagliari. 

Il sindacato si era scagliato subito contro l’intesa ed il motivo dell’attuale ribaltamento è presto detto: nella gestione della messa in mobilità e  successivi licenziamenti del personale, i lavoratori ravvisavano un comportamento discriminatorio da parte dell'aviolinea che avrebbe favorito i dipendenti con minore anzianità di Air Italy, società acquisita da Meridiana nel 2011. Le due compagnie dovevano essere considerate un ente unico e dunque il mancato reintegro è stato considerato discriminatorio (vedi anche la notizia pubblicata da AVIONEWS). Secondo quanto riferito da Francesco Staccioli, segretario nazionale di Usb-Trasporti, l’accordo era sbagliato da tanti punti di vista, un “errore macroscopico da cancellare al più presto”.

Sr - 1232062

AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency
Related
Similar