It does not receive public funding
Editor in chief:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram

Turkish Airlines, debito di 14 miliardi di dollari entro dicembre

Il vettore aereo deve fare i conti con le ultime perdite

Un debito pesante e da gestire entro la fine del 2020: il vettore aereo Turkish Airlines non può certo affermare di essere in buone condizioni di salute, visto che i 14 miliardi di dollari da affrontare nel corso dei prossimi tre mesi preoccupano e non poco (leggi anche l’articolo pubblicato da AVIONEWS). Secondo i media locali che hanno riportato fonti vicine alla compagnia turca, sono in corso i negoziati per far fronte a questa situazione e ad occuparsene è il fondo Turkish Wealth, il quale detiene una quota dell’aviolinea superiore al 49%. Per il momento si tratta di indiscrezioni, ma le due opzioni da valutare sono quella dell’iniezione di capitale e quella del finanziamento. 

Lo stesso fondo, comunque, non dovrebbe essere in grado da solo di fornire la liquidità necessaria. Il problema dipende dalle perdite registrate da Turkish Airlines nel corso del secondo trimestre di quest’anno, vale a dire 2,23 miliardi di lire turche (poco meno di 400 milioni di dollari per la precisione), un rallentamento economico inasprito in maniera inevitabile dalla pandemia da coronavirus. Non incoraggiano nemmeno i numeri relativi ai passeggeri totali, visto che ad agosto sono calati su base annua di quasi 66 punti percentuali. Nelle prossime settimane ci saranno con tutta probabilità nuovi aggiornamenti sulla situazione economica ed i suoi trend.

Sr - 1232346

AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency
Related
Similar