It does not receive public funding
Editor in chief:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram

GdF-ADM. Sequestrati 100 chili di farmaci illegali all'aeroporto di Bologna

Nonostante calo voli e passeggeri allo scalo causa pandemia, fermata donna con quattro valigie al seguito

L’Agenzia delle dogane e dei monopoli (ADM) e la Guardia di Finanza, nonostante la sensibile diminuzione dei voli e dei passeggeri in transito sullo scalo felsineo causa la pandemia da Covid-19, proseguono nell’attività di contrasto ai traffici illeciti.

In tale contesto, durante un controllo sul volo in arrivo dal Ghana –via Amsterdam– è stata fermata una passeggera che all’interno di n. 4 valigie al seguito, trasportava ben 100 kg tra medicinali, prodotti farmaceutici e cosmetici, sprovvisti di idonea certificazione medico sanitaria.

Tutti i prodotti esaminati dall’Ufficio di sanità aerea marittima e di frontiera del ministero della Salute, sono stati classificati come prodotti aventi le caratteristiche di sostanze farmacologicamente attive ad azione antibiotica, antinfiammatoria, cortisonica, lassativa, per la disfunzione erettile, integratori, creme cosmetiche e coloranti per capelli, tutti che in virtù dell’eccessivo quantitativo ed il divieto di introdurre farmaci sul territorio nazionale senza le prescritte autorizzazioni dell’Aifa, sono stati sottoposti a sequestro e la responsabile denunciata alla locale Procura della Repubblica.

Il risultato si inserisce nel quadro delle attività di controllo svolte quotidianamente dai finanzieri e dai funzionari dell’Agenzia delle dogane all’interno degli spazi doganali, volte alla prevenzione e alla tutela della salute pubblica messa a serio rischio da prodotti illegali e meno costosi, ma spesso pericolosi o nocivi.

red - 1232434

AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency
Similar