It does not receive public funding
Editor in chief:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram

Nel 2039 il 40% degli aerei commerciali sarà asiatico

Le stime sono state ricavate dall'ultimo report Boeing

Non è proprio la metà esatta, ma poco ci manca: secondo quanto è emerso dal rapporto “Commercial Market Outlook” che è stato pubblicato da Boeing nelle ultime ore (leggi anche l’articolo pubblicato da AVIONEWS), nei prossimi vent’anni la maggior parte degli aerei commerciali potrebbero provenire dall’Asia-Pacifico. Come riferito dai media cinesi, circa il 40% di questi velivoli potrà vantare la provenienza dalla regione asiatica, un aumento che senza dubbio fa impressione. Il calcolo si ottiene molto semplicemente; in pratica, il Gruppo ha stimato una crescita media di 4 punti percentuali ogni anno, a partire da quello ancora in corso e fino al 2039. 

I numeri relativi a questo aumento esponenziale sono altrettanto stupefacenti: la flotta di velivoli commerciali dovrebbe superare senza problemi le 48 mila unità fra due decenni, mentre dodici mesi fa il totale si era fermato a poco meno di 26 mila aeromobili. D’altronde, l’Asia-Pacifico è un mercato importante e ampio, visto che comprende la Cina, la zona meridionale del continente asiatico, il Sud-Est asiatico, il Nord-Est del continente e anche l’intera Oceania. Di questo passo, per collegare i numerosi aeroporti serviranno 17 mila aerei in più, soprattutto per quel che concerne l’ex-impero celeste (8600 per la precisione). Lo stesso discorso riguarderà le consegne di velivoli per rimpiazzare quelli più datati e da ritirare seguendo un ciclo di sostituzione sempre più rapido.

Sr - 1232455

AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency
Related
Similar