It does not receive public funding
Editor in chief:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram

Alitalia, Governo vara decreto Newco: manca ok Bruxelles

La società si chiamerà "Alitalia Ita"

I nomi dei membri del consiglio di amministrazione erano soltanto l’antipasto, tutti attendevano il “piatto forte” del decreto della Newco Alitalia (leggi AVIONEWS). Il vettore aereo inizia a prendere forma nella costituzione di una società di cui tanto si è parlato e che ora è possibile approfondire, visto che nella serata di ieri, venerdì 9 ottobre 2020, il Governo ha dato il suo via libera. Le perdite pregresse rimarranno all’amministrazione straordinaria, insieme ai debiti (vedi AVIONEWS), mentre nell’aviolinea nuova di zecca andrà a confluire quella che è la cosiddetta “parte sana”. 

Nei prossimi 30 giorni si conoscerà anche il piano industriale, per ora sono stati confermati i nomi dei manager designati, l’amministratore delegato Fabio Lazzerini e il presidente Francesco Caio. La prima fase è presto detta; i velivoli saranno pochi (diverse decine per la precisione), in modo da affrontare l’attuale traffico aereo, ma il numero è destinato ad aumentare nel caso in cui ci dovesse essere qualche miglioramento dal punto di vista sanitario col conseguente allentamento delle restrizioni. 

Per 7 mila lavoratori della compagnia è stata disposta la cassa integrazione per altri dodici mesi (leggi AVIONEWS), senza dimenticare la dotazione di 3 miliardi di Euro che servirà a far “decollare” senza pericoli la Newco (il cui nome sarà “Alitalia Ita”). Il ministro dell’Economia, Roberto Gualtieri, ha espresso soddisfazione per il decreto, parlando senza mezzi termini di “rilancio del trasporto aereo italiano”. Manca ancora l’ok da parte dell’Unione Europea, soprattutto per quel che riguarda i nuovi soldi pubblici messi a disposizione di Alitalia. 

Sr - 1232513

AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency
Related
Similar