It does not receive public funding
Editor in chief:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram

Vettori aerei, alle Canarie dipendenti Ryanair senza stipendio

Si attende la sentenza dei giudici a novembre

“Molta più scelta”: è stato questo lo slogan scelto dal vettore aereo low-cost Ryanair per lanciare nel 2019 una delle sue campagne primaverili. Purtroppo, a non avere scelta sono i dipendenti della compagnia irlandese che lavorano nelle Isole Canarie (leggi anche l’articolo pubblicato da AVIONEWS). Come sottolineato dai media spagnoli, la situazione che stanno affrontando questi lavoratori è a dir poco drammatica; non c’è possibilità di riscuotere lo stipendio e Ryanair non avrebbe fornito alcun sostegno economico dopo lo scoppio della pandemia da coronavirus.

Inoltre, il tribunale locale deve ancora esprimersi sull’Erte, acronimo che sta per Expedientes de Regulación Temporal de Empleo, un meccanismo già esistente che permette temporaneamente alle imprese di sospendere i contratti di lavoro o di ridurre le giornate lavorative. La chiusura delle basi alle Canarie da parte dell’aviolinea risale all’inizio del 2020 e l’emergenza sanitaria non ha fatto altro che peggiorare la situazione; le persone in difficoltà sono circa 200, in particolare membri dell’equipaggio, i quali non possono far altro che confidare nel prossimo 10 novembre. Fra tre settimane, infatti, i giudici si esprimeranno su questa situazione, nella speranza che gli stipendi arretrati possano finalmente essere erogati.

Sull'argomento leggi anche la notizia pubblicata da AVIONEWS.

Sr - 1232691

AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency
Similar