It does not receive public funding
Editor in chief:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram

Elezioni americane, Faa dispone no-fly zone per residenza Biden

Nessun aereo potrà sorvolare la zona in cui abita il candidato

Prosegue senza soluzione di continuità lo spoglio elettorale per eleggere il 46esimo presidente degli Stati Uniti: Joe Biden sembra lanciato verso la vittoria, nonostante l’attuale inquilino della Casa Bianca, Donald Trump, abbia lanciato più di un’accusa e lasciato intendere che si procederà per le vie legali. Intanto, la Faa (Federal aviation administration) ha deciso di limitare temporaneamente i voli aerei nei pressi della residenza dello stesso Biden

La zona in cui abita il candidato democratico, per la precisione nello Stato del Delaware, è diventata “no-fly zone”, una scelta che impone il rispetto di un miglio nautico di distanza per quel che riguarda qualsiasi velivolo. La durata del blocco, inoltre, persisterà fino alla giornata di domani, sabato 7 novembre 2020. Tutti i piloti e i vettori aerei sono stati informati della novità con la spiegazione, breve e coincisa, di “motivi speciali di sicurezza”. 

Qualche media a stelle e strisce si è spinto anche oltre, ipotizzando un rafforzamento della sicurezza in caso di vittoria elettorale di Biden. Nel 2016 accadde comunque qualcosa di simile; la Faa dispose la no-fly zone per le residenze di Trump e quella del suo vice, Mike Pence. Intanto, alcune aviolinee stanno trasferendo i loro equipaggi dagli hotel di diverse città statunitensi nel timore ci possano essere scontri e disordini proprio per il voto.

Sr - 1233132

AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency
Related
Similar