It does not receive public funding
Editor in chief:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram LinkedIn

Aviazione civile, Boeing punta con decisione sulla Cina

I prossimi vent'anni si preannunciano ambiziosi

Boeing ha davvero intenzione di puntare sulla Cina? Secondo quanto riferito dai media dell’ex-impero celeste, l’industria vuole scommettere con decisione e convinzione proprio su questo Paese (leggi anche l’articolo pubblicato da AVIONEWS), per la precisione nel corso dei prossimi due decenni. Si sta parlando di 8600 aerei che Pechino è intenzionata ad acquistare per un valore economico complessivo di 1400 miliardi di dollari. Tutto dipenderà dalla ripresa successiva alla pandemia da coronavirus, anche se lo scenario tratteggiato da Boeing è ambizioso e promettente. D’altronde, a partire dal 2000 i velivoli commerciali della Nazione asiatica sono aumentati a dismisura, con una flotta che si è ampliata di circa sette volte ed un +25% per quel che riguarda la crescita dell’aviazione. 

In vent’anni le cifre sono state sbalorditive, ma non troppo e l’industria americana è convinta che il trend proseguirà anche per il prossimo ventennio. Lo stesso discorso dovrebbe valere per i nuovi mercantili e quelli convertiti, senza dimenticare le soluzioni digitali che servono a venire incontro alle aviolinee per quel che riguarda le innovazioni. Alla fine dello scorso mese di ottobre, dunque non molti giorni fa, Boeing ha riportato i dati economici del terzo trimestre del 2020 (luglio-agosto-settembre), mettendo in luce difficoltà dettate dalla pandemia e dalla messa a terra dell’aereo B-737 MAX, come ricostruito anche da AVIONEWS

Sr - 1233271

AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency
Related
Similar