It does not receive public funding
Editor in chief:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram

Il vaccino Pfizer fa volare in Borsa i titoli dei vettori aerei

In media c'è stato un rialzo del 12%

Il “toro” non sa ovviamente volare, ma è comunque riuscito a far decollare molti titoli azionari in Borsa, nello specifico quelli dei vettori aerei. Il vaccino contro il coronavirus annunciato dall’azienda farmaceutica americana Pfizer sta facendo parlare tutto il mondo e l’annuncio recente ha avuto delle conseguenze importanti a livello di contrattazioni azionarie. I numeri parlano chiaro: pochi giorni dopo l’ufficializzazione del rimedio farmaceutico e delle sue consegne nel corso del 2021, il valore di mercato dei titoli delle aviolinee è cresciuto in media di 12 punti percentuali. Si tratta della seconda volta in assoluto che i prezzi in questione sono aumentati in modo tanto deciso (leggi anche l’articolo pubblicato da AVIONEWS) dopo che l’emergenza sanitaria ha iniziato a dominare le nostre giornate. 

Il precedente è quello dello scorso giugno; cinque mesi fa, infatti, le quotazioni in Borsa furono influenze in maniera positiva in seguito al miglioramento dei dati sul traffico aereo, in piena stagione estiva e con la pandemia che sembrava potesse essere sotto controllo. Cosa è successo invece stavolta? La seconda ondata è in corso e gli investitori sono ottimisti e ben disposti nei confronti dei vettori aerei a causa delle previsioni incoraggianti per quel che concerne il comparto nel 2021. Gli esempi più interessanti in termini percentuali arrivano dagli Stati Uniti, con United Airlines (+22,4% subito dopo l’annuncio del vaccino), American (+15,7%) e Delta (+16,1%) a dominare le quotazioni. 

Sr - 1233328

AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency
Related
Similar