It does not receive public funding
Editor in chief:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram LinkedIn

La Cina crede con forza nella Via della seta "aerea"

Le aviolinee hanno un gran potenziale in tal senso

Una Via della seta dei cieli: è questo il progetto in cui crede con grande convinzione la Cina, tanto da parlare diffusamente di “Via della seta aerea” come strategia per il rilancio dell’economia interna (leggi anche l’articolo pubblicato da AVIONEWS). Secondo quanto riferito dai media dell’ex-impero celeste, si sta immaginando una serie di collegamenti aerei per un servizio a tutto tondo che copra l’Europa, l’Asia e gli Stati Uniti. La città di Zhengzhou sarà il centro nevralgico di tutto questo progetto, con la previsione di 23 voli settimanali che possano “unire” le diverse zone del mondo. Ad aggiungere qualche altro dettaglio interessante alla stampa ci ha pensato Zhou Lihong, numero uno della camera di commercio cinese presso l’Unione europea. 

Il potenziale di questa “versione” della Silk Road sarebbe enorme ed utile per garantire ed agevolare gli scambi commerciali point-to-point. Rispetto a quella terrestre e marittima, questa alternativa che sfrutta il cielo sarebbe perfetta per ridurre al minimo i limiti geografici che, ad esempio, si presenterebbero in mare. Il contributo è già stato prezioso nel corso dei mesi più difficili della pandemia da coronavirus; le mascherine ed i macchinari trasportati in questo modo hanno permesso di salvare molte vite ed altre potrebbero essere tutelate ancora. Le premesse ci sono tutte, non resta che osservare con attenzione l’evoluzione del settore. 

Sull'argomento leggi anche la notizia pubblicata da AVIONEWS

Sr - 1233391

AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency
Related
Similar