It does not receive public funding
Editor in chief:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram

Roberto Scaramella: colpisce ancora

Ex Enav vorrebbe andare in Boeing Italia

Ritornerai, lo so ritornerai: quando cantava questi versi nel lontano 1965, Bruno Lauzi non avrebbe mai immaginato che sarebbero tornati utili per approfondire la figura di un manager e consulente che vorrebbe andare in Boeing Italia. Si tratta di Roberto Scaramella, ex numero uno di Enav (Società nazionale assistenza al volo). Nel corso della giornata di ieri, giovedì 19 novembre, Scaramella era uno degli ospiti del virtual meeting organizzato dall’American Chamber of commerce in Italy, oltre che moderatore, del dibattito incentrato su aerospazio e difesa come settori per il rilancio dell’economia. All'incontro telematico hanno partecipato anche Simone Crolla, consigliere delegato AmCham Italy, l'ambasciatore degli Stati Uniti in Italia Lewis M. Eisenberg, il presidente di Boeing Europe Martin Donnelly, il ministro della Difesa Lorenzo Guerini, il presidente di Avio Aero Sandro De Poli, l'ad di Magnaghi Aeronautica Paolo Graziano, il Director Europe and Nato Lockheed Martin Luigi Piantadosi e l'ad di Leonardo Alessando Profumo. Il caso ha voluto che Scaramella, attuale Aviation practice leader di Oliver Wyman, abbia presentato il paper dedicato alla centralità della relazione transatlantica per il comparto che è stato fortemente voluto da Antonio De Palmas (leggi anche l’articolo pubblicato da AVIONEWS). Fonti accreditate di ambienti della Difesa e del trasporto aereo stanno facendo circolare la voce secondo cui Scaramella sarebbe vicino all’incarico di responsabile per l’Italia della Boeing per conto di Boeing Europa. 

Dopo i quattro anni di De Palmas come responsabile del consolidamento della partnership tra Boeing e l’Italia, dello sviluppo delle attività dell’azienda nel nostro Paese e di nuove opportunità di business, dal primo agosto scorso quella poltrona è libera e numerosi sono i candidati. Scaramella ambirebbe a sostituire De Palmas cercando di far valere la sua esperienza come estensore del piano industriale di Alitalia (vedi AVIONEWS). La sua presenza all'incontro di ieri potrebbe essere un segnale. La Newco Alitalia ITA entro dicembre avrà (pare) il piano industriale. La scorsa estate si parlò di Scaramella anche per un ruolo di vertice in quella che poi è diventata Alitalia-Ita (Italia trasporto) ma evidentemente le cose sono andate in modo diverso. Come numero uno di Boeing Italia avrebbe la possibilità di cercare di influenzare le scelte industriali che riguarderanno l’aviolinea, a partire dalla flotta per il lungo raggio. Sul piano industriale per Alitalia ITA Gaetano Intrieri ha trovato diversi errori sia nelle assumptions che nella contabilizzazione del budget, con omissioni relative alle vere criticità del vettore. E che dire della dimenticanza dei due anni trascorsi come ad dell'ex Meridiana nel suo curriculum vitae, come accertato dallo stesso Intrieri? Forse Scaramella non era abbastanza orgoglioso di questa esperienza? 

Sr - 1233406

AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency
Related
Similar