It does not receive public funding
Editor in chief:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram LinkedIn

Chang'e-5: correzione orbitale per sonda cinese

La luna è sempre più vicina

L’atteso lancio ed ora anche la prima correzione orbitale. Procede come meglio non si potrebbe la missione cinese della sonda Chang’e-5 che è destinata ad “approdare” a breve sulla luna ed a raccogliere rocce ed altro materiale (leggi anche l’articolo pubblicato da AVIONEWS). L’aggiornamento è stato reso pubblico nelle ultime ore da China National Space Administration (Cnsa) che ha informato appunto della correzione di orbita della sonda asiatica, una manovra che è stata completata poco dopo le 22 (orario di Pechino). Inoltre, il motore utilizzato (ribattezzato “3000N”) è rimasto un funzione per due secondi, prima di permettere il proseguimento del viaggio verso il satellite. La correzione è stata preceduta da un viaggio durato 17 ore nello spazio: la manovra è avvenuta a 160 mila chilometri di distanza dalla Terra, con la precisazione della stessa Cnsa delle buone condizioni di tutti i sistemi. 

La procedura si è resa necessaria da prassi, visto che ha garantito una traiettoria più precisa rispetto a quella teorica prima del raggiungimento della luna. Il materiale da raccogliere sarà fondamentale per gli scienziati, i quali sono pronti a capire meglio le origini e la formazione del satellite, aggiungendo preziose informazioni a quelle che già conosciamo. La Cina sarà una “osservata speciale”; il mondo intero è pronto a capire quanto siano progrediti i programmi spaziali di questa Nazione, dato che operazioni del genere sono a dir poco complesse. Nel caso in cui dovesse filare tutto liscio, Pechino si aggiungerebbe agli Stati Uniti ed all’ex-Unione sovietica nell’ambito della ricerca e recupero di campioni lunari. 

Sr - 1233526

AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency
Related
Similar