It does not receive public funding
Editor in chief:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram LinkedIn

Vettori aerei. Qantas licenzierà altri duemila dipendenti

Si tratta dei lavoratori del settore handling

Non solo vaccini: il vettore aereo australiano Qantas ha fatto parlare di sé nelle ultime ore per la decisione di voler far salire a bordo dei velivoli soltanto passeggeri che dimostreranno di essersi vaccinati al Covid-19, una volta che lo stesso vaccino sarà disponibile (leggi anche l’articolo pubblicato da AVIONEWS), ma non è questa la sua unica preoccupazione. Nel corso della giornata odierna, lunedì 30 novembre 2020, si sta parlando parecchio dei licenziamenti che l’aviolinea sarà costretta ad ufficializzare a causa delle difficoltà riscontrate nelle operazioni a terra. Si sta parlando di 2mila dipendenti a rischio per quel che riguarda l’handling di dieci aeroporti di tutta l’Australia, una scelta dolorosa e che non poteva non fare rumore. I lavoratori sarebbero già stati avvertiti, ma non si tratta degli unici provvedimenti di questo tipo nel complesso periodo storico che stiamo vivendo. 

Con questi tagli occupazionali, infatti, sale a 8500 il numero di lavoratori costretti a tornare a casa per colpa della crisi innescata dalla pandemia da coronavirus (prima dell’emergenza sanitaria, la forza-lavoro ammontava a 29 mila unità). Secondo Andrew David, amministratore delegato di Qantas, la giornata è stata sofferta e difficile, ma i provvedimenti erano purtroppo inevitabili; ogni singolo dipendente licenziato è stato ringraziato per la professionalità mostrata ed il contributo offerto negli anni. La divisione è stata oggetto di una profonda ristrutturazione lo scorso mese di agosto: i tagli erano nell’aria da settimane, però si è deciso di prorogare di volta in volta l’annuncio ai diretti interessati. 

Sull’argomento leggi anche la notizia pubblicata da AVIONEWS

Sr - 1233575

AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency
Related
Similar