It does not receive public funding
Editor in chief:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram LinkedIn

Consegnato primo elicottero HH-139B destinato ad AMI

La Forza armata rafforza capacità di risposta alle emergenze e nelle missioni di sicurezza nazionale

Leonardo ha annunciato oggi la recente consegna del primo elicottero bimotore HH-139B destinato all’Aeronautica militare italiana, una variante personalizzata del "bestseller" AW-139. Si tratta del primo dei 17 HH-139 previsti, consegnato dallo stabilimento dell'industria a Vergiate (Varese). Le consegne di tutte le macchine saranno completate entro il 2021, al fine di rafforzare le capacità multiruolo dell’Aeronautica militare italiana, elemento essenziale nella gestione delle emergenze ed in risposta ai requisiti di sicurezza nazionale. L’elicottero sarà impiegato dal 15esimo Stormo, reparto che svolge compiti di ricerca e soccorso nonché di cooperazione ed intervento a favore della popolazione civile in caso di calamità.

Gli aeromobili saranno utilizzati per un’ampia gamma di missioni come ricerca e soccorso, antincendio, intercettazione di velivoli a basse prestazioni (Slow Mover Intercept), unendosi all’attuale flotta di 13 HH-139A multiruolo ed a 4 VH-139A, questi ultimi usati per missioni di trasporto governativo. Rispetto all’HH-139A, la variante con peso massimo al decollo di 7 tonnellate HH-139B presenta, fra le altre specifiche caratteristiche, nuovo sistema elettro-ottico, nuovo radar, nuovo verricello di recupero ed una console di missione in cabina. L'avionica di base sarà la più aggiornata, consentendo una ancora più avanzata capacità di navigazione ed ancora maggior sicurezza in ogni condizione meteo.

Al fine di garantire il massimo livello di risposta ed efficacia, gli elicotteri saranno distribuiti su diverse basi assicurando così un’estesa copertura del territorio nazionale. Ogni macchina può essere rapidamente riconfigurata da compiti di soccorso/assistenza sanitaria all’antincendio. La crescita del numero di HH-139 in servizio con l'Aeronautica militare permette anche di avvantaggiarsi di sinergie di tipo logistico, operativo, tecnico, certificativo ed addestrativo per l’intera flotta di elicotteri AW-139 impiegati da operatori governativi e con compiti di pubblica utilità in Italia. Questo aspetto rafforza la possibilità di effettuare operazioni congiunte efficaci e sicure con altri utilizzatori di questo moderno modello di aeromobile e rappresenta un importante salto di qualità in termini di sicurezza nazionale, capacità di risposta alle emergenze e costo/efficacia per la gestione dell’intero ciclo di vita del prodotto in futuro. Durante la pandemia, gli AW-139 hanno confermato capacità di soccorso, essendo ampiamente utilizzati in Italia per il trasporto di pazienti su barelle in biocontenimento.

In Italia l'AW-139 è stato selezionato anche dalla Guardia di Finanza, dalla Polizia di Stato, dalla Guardia Costiera, dai Vigili del Fuoco e dai Carabinieri, oltre che da diversi operatori di servizi d’emergenza medica. Il programma HH-139B dell'Aeronautica militare porta a quasi 80 il numero totale di aeromobili scelti da tutti questi operatori governativi, per un'ampia gamma di compiti istituzionali (ordine pubblico e sicurezza nazionale, pattugliamento, operazioni speciali ed antiterrorismo, ricerca e soccorso, antincendio, comando e controllo, trasporto governativo/Vvip, protezione civile ed addestramento).

Molti operatori militari o di pubblica sicurezza in diversi Paesi in tutto il mondo hanno scelto o stanno già utilizzando l’AW-139 in risposta alle proprie esigenze operative. Con ordini effettuati da più di 280 clienti in più di 70 Stati, il modello è il programma elicotteristico di maggior successo negli ultimi 15 anni con quasi 1100 unità in servizio e più 2,9 milioni di ore di volo effettuate svolgendo molteplici missioni. Us Air Force introdurrà presto il Boeing MH-139, basato sull’AW-139 di Leonardo, per sostituire la propria flotta di elicotteri UH-1N.

L'industria è impegnata a supportare e proteggere persone e comunità in tutto il mondo, contribuendo alla loro crescita sostenibile, grazie al riferimento nelle tecnologie di nuova generazione. La collaborazione con governi, privati ed in ambito industriale, finalizzata ad offrire le migliori capacità per la sicurezza, è uno dei fondamenti del piano strategico “Be Tomorrow – Leonardo 2030”.

red - 1233676

AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency
Related
Similar