It does not receive public funding
Editor in chief:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram LinkedIn

28 gennaio 1986: 35 anni fa la tragedia del Challenger

Lo shuttle esplose poco dopo il decollo

“Non li dimenticheremo mai, nemmeno l'ultima volta che li vedemmo, questa mattina, mentre si preparavano per il loro viaggio, salutavano e fuggivano dalla scontrosa superficie della Terra per sfiorare il volto di Dio". Parlò in questo modo il 28 gennaio del 1986, esattamente 35 anni fa, il presidente americano di allora Ronald Reagan dopo il disastro dello Space Challenger. In quel freddo giorno invernale di oltre tre decenni fa, lo shuttle della Nasa esplose in volo subito dopo il decollo dal Kennedy Space Center, in Florida. Fu una tragedia nazionale ed internazionale, resa ancora più grave dalle immagini riprese nello stesso centro spaziale che mostrarono i parenti degli astronauti che faticavano a rendersi conto di quanto stava accadendo. Doveva essere una missione speciale, visto che a bordo c'era Christa McAuliffe, la prima insegnante presente in un programma del genere ed incaricata di impartire lezioni di scienze direttamente tra le stelle. 

Non le fu possibile, visto che l’esplosione non lasciò scampo a lei, al comandante Dick Scobee, al pilota Michael John Smith, oltre agli specialisti Judith Resnik, Ellison Onizuka, Ronald McNair e Gregory Jarvis. I voli nello spazio con equipaggio ripresero solo dopo oltre due anni e mezzo, con il lancio dello Space Shuttle Discovery il 29 settembre del 1988. Il lancio del Challenger era in realtà in programma per il 22 gennaio, ma ci furono diversi ritardi a causa del maltempo e del freddo. Lo Shuttle ed il serbatoio esterno non "esplosero" effettivamente. Vennero rapidamente disintegrati dalle tremende forze aerodinamiche, mentre la cabina dell'equipaggio riuscì a resistere alla rottura. L'incidente venne imputato alla rottura del serbatoio di destra che consentì ai gas sotto pressione, all'alta temperatura ed alle fiamme di fuoriuscire e provocare un cedimento strutturale. Quella notte Reagan aveva intenzione di effettuare l’annuale discorso sullo stato dell’Unione, salvo poi dedicare le sue parole alle vittime della tragedia.

Sr - 1234517

AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency
Similar