It does not receive public funding
Editor in chief:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram LinkedIn

Aviazione civile. Solo il 43% dei piloti mondiali sta volando

I risultati di un'indagine di una società specializzata - ALLEGATO

Poco meno della metà: non è incoraggiante la percentuale che è stata messa nero su bianco da Goose Recruitment and Flight Global, società che è specializzata nel monitoraggio internazionale degli aeromobili. Il suo ultimo studio si è infatti focalizzato sul numero effettivo di piloti che in questo preciso periodo storico sta effettivamente volando: è emerso come il 43% del totale sia operativo ai tempi del coronavirus (leggi anche l’articolo che è stato pubblicato da AVIONEWS), mentre il 30% risulta disoccupato per via della congiuntura economica negativa innescata dalla pandemia. Allo stesso tempo, l’indagine ha permesso di accertare come il 10% dei piloti sia attualmente attivo in settori che non hanno nulla a che fare con l’aviazione civile. La situazione rispetto ad un anno e mezzo fa è profondamente cambiata, visto che prima del covid-19 si affermava come non ci sarebbero stati abbastanza piloti di aerei per soddisfare una domanda sempre più forte. Come è facile intuire, nessun continente e nessun Paese in particolare sono stati risparmiati dal trend che induce al pessimismo. Tra l’altro, persino in Nazioni in cui il virus sembra essere sotto controllo (Oceania in primis), i dipendenti dei vettori aerei non se la passano affatto bene. Come se non bastasse, il 43% che è già stato citato e che può ritenersi “fortunato” di questi tempi non percepisce il tradizionale stipendio. 

Sullo stesso argomento leggi anche la notizia pubblicata da AVIONEWS.

In allegato, l'indagine di Goose Recruitment and Flight Global (13 pagine).

Attachments
Sr - 1234577

AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency
Related
Similar