It does not receive public funding
Editor in chief:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram LinkedIn

La doppia impasse che ostacola vecchia e nuova Alitalia

Per il vettore aereo Ita la strada rimane in salita

Doppio impasse: per il vettore Ita (Italia trasporto aereo), le difficoltà di "decollo" sono ormai comprovate e, nonostante una dotazione iniziale di capitale pari a 3 miliardi di Euro, non è così scontato subentrare nella gestione di Alitalia in amministrazione straordinaria (leggi anche la notizia che è stata pubblicata da AVIONEWS). Anzitutto, i vertici della “vecchia” aviolinea non sembrano in grado di uscire da questa gestione straordinaria ed inoltre quelli della Newco non conoscono ancora il modo giusto per il subentro appunto. I dubbi di Bruxelles, poi, sono un ostacolo ancora più insormontabile. La Commissione Ue non ritiene opportuno un passaggio diretto da un vettore all’altro, preferendo di gran lunga un’asta pubblica che sia aperta a tutti e che garantisca la trasparenza. Un percorso del genere potrebbe comunque far svanire le poche prospettive di risanamento che sono rimaste. Il passaggio diretto non “piace” nemmeno alla legge italiana che regola le crisi d’impresa, secondo cui l’amministrazione straordinaria è volta ad assicurare la continuità produttiva e la tutela dei creditori incagliati. Se si deve passare per una gara, però, i tempi si allungano e non è detto che l'esito sarà a favore di Ita. Secondo gli esperti, si può uscire dall’impasse con una sorta di “bypass normativo” per rimborsare i prestiti concessi alla vecchia Alitalia in natura, per la precisione mediante il trasferimento statale. Non resta che attendere i prossimi giorni per saperne di più. 

Sullo stesso argomento leggi anche l’articolo pubblicato da AVIONEWS

Sr - 1234584

AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency
Related
Similar